Riorganizzazione delle cooperative sociali: risolto il percorso delle lavoratrici

Le cooperative: "Fortunatamente le lavoratrici interessate hanno dimostrato di avere idee maggiormente chiare, lucidità e capacità di salvaguardare autonomamente i propri interessi"

Passi avanti nella riorganizzazione delle Residenze Sant'Umiltà di Faenza e Casola Valsenio. Giovedì, delle 26 lavoratrici della cooperativa Zerocento operanti a Sant'Umiltà, 23 hanno deciso di accogliere la proposta formulata dalla Coop. In Cammino e sono già state assunte con decorrenza 1 marzo; 3 lavoratrici hanno deciso di rimanere in forza alla Cooperativa Zerocento che provvederà a occuparle in altri servizi con tempi idonei a garantire la continuità e la qualità dei servizi erogati. Delle 21 lavoratrici della Cooperativa In Cammino operanti a Casola Valsenio, 17 hanno deciso di aderire alla proposta formulata dalla Cooperativa Zerocento e sono già state assunte con decorrenza 1 marzo; 4 hanno deciso di rimanere in forza alla Coop. In Cammino che provvederà a occuparle in altri servizi con tempi idonei a garantire la continuità e la qualità dei servizi erogati. "Sin dall’inizio si è trattato di una questione molto semplice che bastava non complicare - spiegano le due cooperative - Fortunatamente le lavoratrici interessate hanno dimostrato di avere idee maggiormente chiare, lucidità e capacità di salvaguardare autonomamente i propri interessi. Chi ritiene di rappresentarle (oltre a non essere evidentemente aggiornato) dovrebbe riflettere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Terremoto nella notte, una nuova scossa fa tremare la terra

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Torna il corso per diventare balia di gattini

  • Trova un portafogli pieno di soldi e lo restituisce all'anziano: "La mia religione mi impone di essere onesto"

Torna su
RavennaToday è in caricamento