Cervia, Piazzetta Pisacane cambia aspetto: ecco il nuovo volto

Il rinnovamento della piazzetta include anche un restyling della vecchia fontanella, usurata e con le parti interne danneggiate, che entra in perfetta armonia con il nuovo arredo

Piazzetta Pisacane cambia aspetto e lo fa all'inizio della stagione turistico-balneare con una serie di elementi abbinati e coordinati che rendono il luogo ancora più grazioso ed accogliente. L'arredo, ricco nella varietà e funzionalità vuole essere uno stimolo alla funzione sociale del luogo, andando ad integrare ed intrecciare l'aspetto  commerciale, estetico e aggregante del luogo.

L'integrazione di effetti e ruoli viene completato con i materiali utilizzati che vogliono unire l'antico dei disegni del parterre originario al moderno del design di arredo con manufatti in acciaio corten e legno che ricordano e bene si intonano alla tradizione della cultura navale, salinara e cervese. L'arredo si compone di panchine, portabici a spirale, portarifiuti, fioriere e totem espositivi. Il rinnovamento della piazzetta include anche un restyling della vecchia fontanella, usurata e con le parti interne danneggiate, che entra in perfetta armonia con il nuovo arredo.

Tutti gli elementi dialogano fra loro e sono sensibili a funzionalità ed eco compatibilità inclusi i raccoglitori a scomparti per la raccolta differenziata dei rifiuti. L'arredo viene completato da fioriere con piante selezionate a bassa manutenzione e buona resistenza ma nel contempo dagli importanti e piacevoli effetti cromatici, sempre diversi nei vari periodi dell'anno. Le piante accompagnano la passeggiata da un portico all'altro lungo l'asse principale, mentre un asse secondario incrocia il primo riprendendo lo schema compositivo romano con cardi e decumani.

La riqualificazione del centro urbano è uno degli obiettivi espressi nel programma di mandato del sindaco Luca Coffari. Il restyling di piazza Pisacane fa parte  di questo percorso che proseguirà  anche attraverso attività dell’Ecomuseo del Sale e del Mare che ha già in prospettiva un altro stralcio di arredo anche nell’area della piazza ed in particolare dal corso fino al ponte Cavour. Le spese per l’arredo e la sistemazione dell’area si aggirano sui 50mila euro , importo coperto con cofinanziamenti  provenienti da fondi stanziati dalla Regione Emilia Romagna attraverso la legge regionale 41/1997 (interventi nel settore del commercio e centri commerciali naturali )su un progetto di sviluppo e riqualificazione del centro storico approvato dal Comune e condiviso con le associazioni di categoria nel 2014.

Nell’atto di approvazione del progetto da parte del comune di Cervia è stato individuato nel Centro Assistenza Tecnica Confcommercio il soggetto qualificato per la gestione del progetto, che a sua volta ha incaricato lo studio “Gruppo Lithos Architettura” di S.Farneti e F. Ravegnani della progettazione tecnica.

Il progetto complessivo prevede, oltre  all'inserimento di nuovi arredi, una vera e propria rinascita dei luoghi da realizzare attraverso  percorsi culturali, sviluppo di nuove e innovative attività commerciali allo scopo di dare vita e rendere più interessanti, ed attrattive le passeggiate, le visite o  soste nel centro storico. A tal proposito il comune ha già avviato sempre in Piazzetta la sistemazione della pavimentazione in porfido secondo il disegno esistente, il restauro della “Tavola delle misure” situata nel muro del Palazzo comunale. Sempre nel palazzo comunale sono state rinnovate le tende del portico, in armonia con lo stile del centro storico.

"La riqualificazione della Piazzetta Pisacane con i nuovi arredi ed illuminazione ci stava particolarmente a cuore, perché questo è uno dei luoghi storici e pulsanti della nostra città - afferma il sindaco Coffari e l'assessore Rossella Fabbri -. Vogliamo incentivare i luoghi di aggregazione e stimolare l'avvio di processi virtuosi di riuso del patrimonio comune. Stiamo attuando un passo alla volta la riqualificazione dei "50+ luoghi" del nostro programma di legislatura. Riteniamo che il lavoro fatto per la Piazzetta, che partì dai laboratori del centro storico, sia un esempio di come si possano recuperare nel territorio quei "luoghi del vivere" che ci sono tanto cari, contando anche sulla preziosa collaborazione delle attività che ne fanno parte. Questo intervento si inserisce nell'obiettivo di creare un percorso che unisca il Borgomarina, magazzini del sale, piazza Garibaldi, piazzetta e Viale Roma. Ringraziamo la regione che ha creduto e finanziato insieme a noi questo progetto che sta facendo rinascere il nostro centro storico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo violento schianto all'incrocio pericoloso: tre giovani in ospedale

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Muore a 57 anni dopo un'operazione: si indaga per omicidio colposo

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

Torna su
RavennaToday è in caricamento