Rischia di annegare nelle gelide acque del porto canale: salvato da due pescatori

I fratelli Domeniconi si trovavano a bordo del peschereccio "Bruna", quando hanno notato l'anziano in acqua. Dopo essersi attaccati ad un parabordo, hanno afferrato l'uomo per il giubbotto

Quando l'hanno visto in acqua non ci hanno pensato due volte, mobilitandosi per salvarlo. Un cervese di 77 anni deve la vita a Filippo e Flavio Domeniconi, il primo dei quali presidente della cooperativa pescatori. Il fatto si è consumato giovedì mattina nelle acque del portocanale di Cervia, antistanti il circolo "La Pantofla". I fratelli Domeniconi si trovavano a bordo del peschereccio "Bruna", quando hanno notato l'anziano in acqua. Dopo essersi attaccati ad un parabordo, hanno afferrato l'uomo per il giubbotto. In questo moto sono riusciti ad issarlo sulla banchina. Dopo averlo coperto, hanno chiesto l'intervento del 118, che hanno operato con l'elimedica e l'ambulanza. Sul posto per i rilievi di legge sono intervenuti i militari della Capitaneria del Porto.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)