San Patrizio si oppone alla chiusura della filiale della Carisp di Cesena

La richiesta di soprassedere alla chiusura è stata sottoscritta da 285 cittadini, sostenuti dal sindaco di Conselice Paola Pula

La comunità della frazione conselicese di San Patrizio si oppone alla chiusura della filiale locale della Cassa di risparmio di Cesena, prevista per il 16 dicembre prossimo. La richiesta di soprassedere alla chiusura è stata sottoscritta da 285 cittadini, sostenuti dal sindaco di Conselice Paola Pula. “Il servizio bancario e di cassa è un servizio ritenuto fondamentale per la popolazione anziana e in appoggio alle attività commerciali in loco - si legge nella lettera inviata dal primo cittadino alla direzione del gruppo bancario cesenate -. La realtà di San Patrizio conta una popolazione di 1199 abitanti, una comunità molto coesa che vide nascere la prima Cassa rurale nel comune, con diverse attività commerciali e industriali presenti”.

"Alla luce di ciò, provo grande disappunto per il mancato coinvolgimento delle istituzioni locali - ha aggiunto Paola Pula -. Chiedo alla direzione della Cassa di risparmio di Cesena di soprassedere alla chiusura della filiale o, in subordine, di installare uno sportello intelligente (non quindi un semplice bancomat), e di concedere i locali di proprietà della banca alla locale Atletica San Patrizio, associazione sportiva priva di una propria sede".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Scoperte le centrali che rifornivano tutto il litorale: sequestrati 500 chili di cocco e altra frutta