Scoperte a prostituirsi lungo l'Adriatica: allontanate nove donne

I poliziotti hanno proceduto a denunciare a piede libero alla Procura della Repubblica di Ravenna un 22enne albanese risultata contravventrice al provvedimento di divieto di ritorno

La Polizia di Stato ha allontanato nove donne, originarie della Bulgaria e della Romania, perché sorprese ad esercitare la prostituzione lungo la statale Adriatica all’altezza del comune di Cervia e a Lido di Classe. Giovedì sera i poliziotti di viale Berlinguer hanno dato corso a un servizio straordinario di controllo del territorio predisposto dal Questore di Ravenna, Rosario Eugenio Russo, per il rafforzamento delle misure di prevenzione e repressione dei reati in occasione della stagione turistica, che è stato attuato, per l’occasione, dagli agenti della Sezione Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale, da quelli dell’Ufficio Immigrazione e della Divisione Anticrimine della Questura di viale Berlinguer, con la partecipazione degli uomini del reparto Prevenzione Crimine “Emilia Romagna”.

L’attività di controllo del territorio, effettuata con particolare riferimento alla località di Cervia e di Lido di Classe, ha consentito di rintracciare e individuare nove donne originarie della Bulgaria, Romania e Albania, di età compresa fra i 19 e 45 anni, intente a esercitare la prostituzione. Le stesse sono state condotte in Questura e, in seguito alla loro completa identificazione, i poliziotti hanno proceduto a denunciare a piede libero alla Procura della Repubblica di Ravenna un 22enne albanese risultata contravventrice al provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Cervia del 6 agosto 2016. Nella medesima circostanza gli agenti di viale Berlinguer hanno provveduto alla notifica, nei confronti della 22enne, del divieto di ritorno nel Comune di Cervia. Complessivamente sono state identificate 35 persone (12 di nazionalità straniera) e controllati 125 autoveicoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Il furgone esce di strada e si cappotta contro un cartellone pubblicitario: paura per due persone

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

  • Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: peggio di lei solo Milano, Rimini e Trieste

Torna su
RavennaToday è in caricamento