Spaccio di cocaina, si chiude con la prescrizione il processo per Sebastiano Rossi

Il tribunale di Ravenna ha pronunciato il non doversi procedere per intervenuta prescrizione nel processo che vedeva 18 persone imputate nell'ambito di un'inchiesta su un giro di cocaina

Il tribunale di Ravenna ha pronunciato il non doversi procedere per intervenuta prescrizione nel processo che vedeva 18 persone, tra cui l'ex portiere del Milan Sebastiano Rossi, imputate nell'ambito di un'inchiesta su un giro di cocaina sul litorale di Cervia. Gli altri a rispondere del medesimo reato - cessioni per lo più di cocaina, dedotte dalle intercettazioni telefoniche - erano piccoli imprenditori o gestori di locali tra le province di Ravenna e Forlì-Cesena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rossi, pur ammettendo di avere fatto uso di droga, ha sempre negato lo spaccio. L'indagine era scattata quando nel 2009 i Carabinieri avevano arrestato in un hotel di Lido di Savio un albanese con una ottantina di grammi di cocaina, una pistola e più di 11mila euro. Gli inquirenti avevano trovato un taccuino su cui figuravano diversi nomi, a partire dai quali erano scattate le intercettazioni. L'inchiesta si era poi intrecciata con un procedimento della Dda di Bologna. Per l'ex campione si chiude una lunga vicenda giudiziaria. La notizia è riportata dall'edizione locale del Resto del Carlino in edicola mercoledì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • I vantaggi del fitwalking, un ottimo modo per dimagrire e rimettersi in forma

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

  • Laura, unico caso di Coronavirus a Bagnara: "Il tampone era negativo, l'ho scoperto col test sierologico"

Torna su
RavennaToday è in caricamento