Sei nuovi box velox in arrivo: ecco su quali strade si troveranno

La prima richiesta del consiglio di zona è legata alla sicurezza stradale, soprattutto per ridurre la velocità dei mezzi che attraversano paesi o centri abitati

Continuano gli incontri della giunta del Comune di Cervia nei vari quartieri della città. Folta la presenza anche a Montaletto e Villa inferno, presso il centro di aggregazione del Comune l'Airone. Come sempre erano 5 le priorità messe in fila dal consiglio di zona alle quali la giunta ha dato risposta durante l'assemblea.

In particolare, come in tutte le frazioni dell'entroterra, la prima richiesta è legata alla sicurezza stradale, soprattutto per ridurre la velocità dei mezzi che attraversano paesi o centri abitati, per ovviare a questo la giunta ha predisposto un piano che prevede l'installazione a breve dei box velox che a turno possono fare anche sanzioni. Saranno in particolare due i box velox installati a Villa Inferno all'ingresso del paese sulla SP6 Cervara grazie al parere favorevole delle Provincia (proprietaria della strada) e 3 a Montaletto, di cui uno sulla 71 bis e gli altri due sulla via Confine, anch'esse strade provinciali.

La seconda richiesta riguardava la riduzione del traffico dei mezzi pesanti all'interno della frazione di Villa Inferno: la Giunta condivide la richiesta e ha chiesto quindi alla Provincia (proprietaria della SP6 che passa nel paese) di poter prevedere il divieto di transito ai mezzi pesanti, viste anche le nuove opere di grande mobilità fatte sull'Adriatica (rotonda delle saline e svincolo a Pinarella). Altra priorità la manutenzione delle strade per le quali la giunta ha previsto già alcuni interventi: il primo sarà in via Visdomina per sistemare la strada con un costo di 150.000. Nel forese in particolare il problema riguarda il consolidamento dei fossi che tendono a cedere sui lati e quindi a fessurare la strada. Priorità anche alle piste ciclabili, per le quali la giunta sta investendo molto, sia per l'ambiente che per la sicurezza stradale. Dopo anni si sta costruendo la pista ciclabile che collegherà Cesena, Montaletto e Cervia (centro visite) e da lì nel 2019 anche nel centro di Cervia. Un altro collegamento importante è stato già deliberato dalla giunta che servirà ed evitare alle bici di passare sulla SP254 e collegherà il centro visite con Villa Inferno/Cervia vecchia per un costo di 120.000 euro, creando un passaggio molto suggestivo oltre che con alcune limitazioni per rispettare l'ambiente.

Continua ovviamente l'impegno anche per migliorare sempre la scuola elementare di Montaletto, grande presidio di comunità e gli spazi di aggregazione: dopo il centro l'airone a villa inferno a breve partiranno i lavori di sistemazione del parco giochi di via Pio la Torre. La Giunta ha anche ribadito il successo delle iniziative culturali della scorsa estate nel forese, come importante occasione di aggregazione. Tra i temi emersi durante il dibattito è stata posta attenzione anche ai temi ambientali, come il controllo dell'elettrosmog ed il monitoraggio dei siti di conferimento delle ramaglie per i quali la Giunta si attiverà per i dovuti controlli ambientali tramite Arpae.

I consigli di zona hanno presentato anche i seguenti progetti di comunità che sono stati sostenuti dall'amministrazione: Screening anziani (per una precoce individuazione di indicatori di deterioramento cognitivo) e “Una serata a scuola... alla terza età", progetto ideato per stimolare l’incontro conviviale tra anziani, offrendo un luogo-attivante (scuola-mensa scolastica) raggiungibile a piedi, da utilizzare una sera a settimana per dialogare, giocare, fare nuove amicizie, entrare in relazione con gli altri, essere parte attiva della comunità. Già realizzato il Concerto Coro Ruben è una delle iniziative supportate dal consiglio di zona che potrebbero diventare appuntamento annuale fisso, attraverso il quale stimolare l’aggregazione e il protagonismo dei giovani.

"Il nostro obiettivo - dichiarano il Sindaco Luca Coffari e la Giunta - è quello di far crescere sempre di più la qualità della vita nei nostri quartieri anche grazie ad un confronto continuo con i cittadini e consigli di zona. I quartieri del forese non devono essere considerati come dormitorio ma avere vita propria, per cui oltre alla risoluzione delle problematiche, opere pubbliche abbiamo realizzato o animato luoghi di aggregazione ed iniziative culturali".

inconro montaletto-vila inferno-2

LE NOTIZIE DI OGGI

Una passerella in legno "immersa nel verde" lungo il Candiano: come cambia la Darsena
Si lanciano contro la vetrata col furgone e "svuotano" il negozio
Sei nuovi box velox in arrivo: ecco su quali strade si troveranno
Neonato muore dopo la corsa in ospedale: disposta l'autopsia
La Guardia costiera sequestra oltre 200 chili di pesce: multe salatissime
Sempre più donne vittime di violenza: apre una nuova casa-rifugio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Allarga la tua casa costruendo una veranda

  • Terremoto nella notte, una nuova scossa fa tremare la terra

  • Macabro ritrovamento in spiaggia: una donna scopre un cadavere in decomposizione

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Torna il corso per diventare balia di gattini

Torna su
RavennaToday è in caricamento