Sgozzata con un taglierino, in appello ridotta la condanna al marito

In Corte d'Assise è infatti stato accolto il "concordato", una sorta di patteggiamento di secondo grado su cui avevano trovato accordo accusa e difesa

E' stata uccisa nella notte tra il 12 e il 13 aprile 2016 nella sua casa di Miravalle di Molinella, sgozzata brutalmente con un taglierino. Per l'omicidio della 51enne originaria di Cervia, Liliana Bartolini, era stato condannato il marito Andrea Balboni, un tassista 52enne. Oggi la sua condanna, di 16 anni, è stata ridotta in appello a 14: in Corte d'Assise è infatti stato accolto il "concordato", una sorta di patteggiamento di secondo grado su cui avevano trovato accordo accusa e difesa. Il difensore del marito aveva rinunciato ai motivi di impugnazione (a parte quello sul riconoscimento delle attenuanti generiche), con giudizio di equivalenza all'aggravante del rapporto di coniugio. In primo grado era caduta anche l'aggravante della crudeltà, contestata dalla Procura che, invece, aveva chiesto una condanna a 30 anni.

Sgozzata in casa, trovata l'arma del delitto dopo la confessione del marito

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • I vantaggi del fitwalking, un ottimo modo per dimagrire e rimettersi in forma

  • Coronavirus, i divieti che restano in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

  • Scoppia un incendio nell'allevamento: tanti uccelli morti tra le fiamme

  • Perde il controllo dell'auto e si schianta contro un muretto: grave incidente sulla Brisighellese

Torna su
RavennaToday è in caricamento