Faenza, il sindaco: "La sicurezza scolastica tra le nostre priorità"

Nella scorsa estate, tra gli interventi effettuati, sono stati eseguiti lavori di miglioramento sismico nella scuola Tolosano ed in una parte delle scuola Carchidio

"Migliorare la funzionalità e la sicurezza dei fabbricati scolastici è stata ed è tutt'oggi una priorità del nostro progetto amministrativo". E' quanto afferma il sindaco di Faenza, Giovanni Malpezzi e l'assessore alle Politiche Educative e Giovanili Simona Sangiorgi alla vigilia del primo giorno di scuola dell'anno scolastico 2016-2017. In una lettera inviata ai dirigenti, docenti e famiglie, gli amministratori vogliono "aprire un'occasione di dialogo con la città e comunicare, a poco più di un anno dall'insediamento di questa amministrazione comunale, le principali azioni che abbiamo avviato per sostenere e promuovere l'educazione, intesa come imprescindibile elemento per la crescita e il benessere del nostro territorio, a partire dalle generazioni più giovani". 

 "L'educazione, l'apprendimento, le capacità relazionali si possono coltivare sin dai primi mesi di vita, in famiglia, ma anche nei servizi educativi dedicati alla prima infanzia - continuano Malpezzi e Sangiorgi -. Nonostante le carenze di risorse che ci si sono presentate in questi ultimi tempi, abbiamo tuttavia scelto di non ragionare "al ribasso" proprio su questo importantissimo momento della vita dei nostri bimbi (e dei loro genitori) e abbiamo concentrato gli sforzi al fine di soddisfare la domanda da parte delle famiglie faentine di posti nido comunali e convenzionati, veri e propri servizi educativi che vantano standard qualitativi di altissimo livello. La preziosa collaborazione con gli istituti comprensivi della città e con le scuole secondarie di secondo grado ha inoltre permesso di realizzare, insieme alla nostra amministrazione e ad alcune associazioni, diversi progetti di educazione civica, educazione ambientale, educazione alla cittadinanza attiva ed educazione al lavoro, anche all'estero".

"A rimarcare la nostra forte volontà di rendere Faenza un luogo ricco di opportunità ed innovazioni formative abbiamo infine sostenuto il Festival della Comunità Educante, tenutosi lo scorso aprile, che a cadenza biennale organizza conferenze, laboratori e seminari pensati per studenti e studentesse, famiglie e insegnanti - continuano -. Migliorare la funzionalità e la sicurezza dei fabbricati scolastici è stata ed è tutt'oggi una priorità del nostro progetto amministrativo. Nella scorsa estate sono stati eseguiti lavori di miglioramento sismico nella scuola Tolosano ed in una parte delle scuola Carchidio e di miglioramento dell'area esterna e di adeguamento degli impianti tecnologici nella scuola Don Milani. E' inoltre in corso di ultimazione l'intervento di riqualificazione del locale per attività motorie della scuola Tolosano".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proseguono Malpezzi e Sangiorgi: "Abbiamo in serbo altre importanti novità per contribuire, per quanto di nostra competenza, al miglioramento e al rinnovamento delle pratiche educative. Desideriamo lavorare insieme alle scuole, alle agenzie educative del territorio, alle famiglie, per ristabilire un sentimento di fiducia nel futuro dei nostri figli. È questo l'orizzonte politico ultimo a cui guardare. La fiducia nell'altro, nell'azione politica, nel miglioramento della qualità della vita delle persone. Dunque buon lavoro a tutti noi e buona crescita alle generazioni faentine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • I vantaggi del fitwalking, un ottimo modo per dimagrire e rimettersi in forma

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

  • Coronavirus, i divieti che restano in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

Torna su
RavennaToday è in caricamento