Sorpreso in spiaggia con oggetti di ogni genere: fermato un bengalese

Con l'inizio della stagione estiva, i Carabinieri di Ravenna hanno ripreso i servizi contro i venditori abusivi che popolano le spiagge del capoluogo bizantino.

Bastoni per "selfie". Ma anche batterie portatili per ricaricare il cellulare, occhiali da sole e cuffiette auricolari. E' quanto hanno sequestrato i Carabinieri della stazione di Marina di Ravenna nel corso di un servizio sul litorale finalizzato a contrastare il fenomeno dell'abusivismo commerciale. Gli uomini dell'Arma, nel tratto costiero tra Marina Romea e Lido Adriano, hanno identificato diversi venditori ambulanti abusivi; molti altri, proprio alla vista del personale in divisa, si sono allontanati. In particolar modo è stato controllato un bengalese di soli 19 anni, regolare sul territorio italiano, che è stato sorpreso all’interno di un camping a vendere materiale di ogni sorta e genere, sprovvisto della necessaria autorizzazione. Gli oggetti sono stati sequestrati, mentre l'extracomunitario è stato multato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Dopo 21 anni il titolare della storica pizzeria è sconsolato: "Ravenna sta morendo"

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

Torna su
RavennaToday è in caricamento