Spettacolo di strada, ecco il nuovo regolamento: reintrodotto l'uso dell'amplificazione

L’assessore ha fatto presente che il regolamento è inteso a favorire la libera espressione artistica, ma nel rispetto della quiete pubblica e della normativa sull’ inquinamento acustico

Nella seduta di martedì, il consiglio comunale ha approvato il nuovo Regolamento per l’esercizio dello spettacolo di strada. Hanno votato a favore 20 consiglieri (gruppi di maggioranza e CambieRà, La Pigna, gruppo Misto, 4 astenuti (Forza Italia, Lega nord, Lista per Ravenna e Ravenna in Comune).

Alla delibera sono stati presentati 3 emendamenti da Alvaro Ancisi, capogruppo di Lista per Ravenna di cui il n. 1 respinto con 16 voti contrari (gruppi di maggioranza) 2 favorevoli (Lista per Ravenna e Forza Italia) e 6 astenuti (CambieRà, La Pigna, gruppo Misto, Lega nord, Ravenna in Comune). Il n. 2 è stato approvato con 19 voti favorevoli (gruppi di maggioranza  e CambieRà, Forza Italia, La Pigna, Lista per Ravenna),  1 voto contrario (presidente consiglio comunale) e 4 astenuti (Lega nord, gruppo Misto, Ravenna in Comune). L’emendamento n. 3 è stato ritirato in corso di seduta. E’ stato inoltre discusso e votato un ordine del giorno su “Musica e arte: ossigeno per la società” presentato da Samantha Tardi, capogruppo di CambieRà, che è stato approvato con il voto favorevole di 23 consiglieri (gruppi di maggioranza e di opposizione) e 1 astenuto (il consigliere Learco Vittorio Tavoni della Lega nord).

L’assessore al Turismo Giacomo Costantini ha illustrato i contenuti dell’atto premettendo l’opportunità di redigere un nuovo regolamento sulla base dell’esperienza maturata negli ultimi anni per pervenire alla stesura di una disciplina più flessibile e in grado di valorizzare l’arte di strada, ritenuta fenomeno culturale e di vivacizzazione delle città, di concerto con la Fnas (Federazione nazionale artisti di strada), le associazioni di categoria, la Polizia municipale, l’Arpa. L’assessore ha fatto inoltre presente che il regolamento è inteso a favorire la libera espressione artistica, ma nel rispetto della quiete pubblica e della normativa sull’ inquinamento acustico. Ha quindi evidenziato le principali novità introdotte e relative, tra l’altro, alla zonizzazione del tipo di esibizione per il centro con la possibilità di esibirsi non solo nel centro storico, ma su tutto il territorio comunale lidi compresi; l’ampliamento della fascia oraria legata al periodo stagionale e diversificata tra centro storico e resto del territorio; l’introduzione dell’uso dell’amplificazione e la riammissione degli artisti mangiafuoco anche se in aree specifiche come la Darsena, piazza Kennedy, piazza Garibaldi e piazza Einaudi; l’introduzione della music performance area che consente di esibirsi in piazza Del Popolo agli istituti scolastici musicali, alle bande e ai gruppi folk anche di altre città che collaborano con l’amministrazione senza che sia necessario presentare scia e compatibilmente con la programmazione di attività e spettacoli realizzati nella stessa piazza; la turnazione per consentire agli artisti le stesse opportunità; la responsabilità personale dell’artista nell’ esercizio della sua attività; la possibilità per ogni richiesta (scia) di contenere 15 performance, esibendosi al massimo tre volte a settimana non consecutive nella stessa postazione per non più di due ore. Ha infine ringraziato i consiglieri per l’importante contributo fornito sia nelle commissioni sia in sede di consiglio comunale.

Il gruppo Lista per Ravenna ha evidenziato che l’ammissione all’ uso di piazza Del Popolo ad organismi che collaborano con l’amministrazione può prestarsi a filtri di natura politica.

Il gruppo CambieRà ha rappresentato la propria soddisfazione per l’accoglimento dell’ordine del giorno e l’opportunità che l’arte entri nelle vie della città.

Il gruppo Ravenna in Comune ha apprezzato il lavoro svolto dalle commissioni e la redazione della mappa delle zone in cui esibirsi; ha espresso perplessità sull’ ammissione dell’amplificazione.

Il gruppo Pd ha manifestato soddisfazione per la partecipazione di tutti e le convergenze raggiunte, ritenendo il nuovo regolamento ben fatto, più ricco e in grado di aprire la città ai giovani.

Il gruppo Ama Ravenna ha apprezzato la discussione apolitica del nuovo regolamento, si è detto soddisfatto e ha rappresentato l’opportunità di salvaguardia e tutela di piazza Del Popolo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ruba in negozio e aggredisce le commesse: la Polizia blocca la sua fuga

  • Cronaca

    Beccato a spasso con la droga, era irregolare in Italia: arrestato ed espulso

  • Cronaca

    Le forze di Polizia fanno squadra contro il crimine: rafforzati i controlli in discoteca

  • Cronaca

    Un ravennate in mezzo all'attentato di Strasburgo: "Stavolta ci è mancato poco"

I più letti della settimana

  • Giro di vite per le targhe straniere: debutta il 'Decreto Salvini', tre auto sequestrate

  • Scoppia un incendio nella casa di Ballardini: paura su via Faentina

  • Ausl Romagna cerca personale a tempo indeterminato: come prepararsi al concorso

  • Operaio precipita nel vuoto all'interno della zona del petrolchimico

  • All'Onyx Club di Russi un tragico precedente della Lanterna Azzurra di Corinaldo

  • Addio in Emilia-Romagna al superticket su farmaci, visite ed esami: viene abolito dal primo gennaio

Torna su
RavennaToday è in caricamento