Travolto e lasciato morire in strada: scarcerata la giovane accusata di omicidio stradale

E' uscita dal carcere la 28enne arrestata con l'accusa di avere travolto in auto e ucciso Stefano Baldisserra, per poi andarsene senza prestare soccorso

E' uscita dal carcere la 28enne arrestata con l'accusa di avere travolto in auto e ucciso Stefano Baldisserra, per poi andarsene senza prestare soccorso. La ragazza era stata tratta in arresto l'11 agosto con l'accusa di omicidio stradale aggravato dall'omissione di soccorso. Ora il Tribunale della libertà di Bologna ne ha disposto il rilascio ai domiciliari, accogliendo la richiesta della difesa (avvocato Carlo Benini) che aveva ravvisato come non vi fossero esigenze cautelari tali da richiedere una custodia in carcere - come il pericolo di reiterazione del reato, dato che alla 28enne è stata ritirata la patente e sequestrata l'auto. La notizia è riportata dai quotidiani locali in edicola giovedì.

La giovane, di fronte al giudice del Tribunale di Ravenna, aveva parlato di un "blackout mentale" che l'avrebbe colta di ritorno dalla discoteca, ribadendo in lacrime di non essersi accorta di nulla, forse complice la musica alta. La Procura, che oltre alla fuga le aveva contestato l'omicidio stradale aggravato dall'alterazione psicofisica - aveva tasso alcolemico di 1,11 g/l a diverse ore dallo schianto ed è risultata positiva ai cannabinoidi - aveva chiesto la custodia cautelare in carcere. Ora la 28enne si trova ai domiciliari nell'abitazione dei genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

  • Il titolare del negozio di via Corrado Ricci 'bloccato' in Cina: "Non usciamo di casa da un mese"

Torna su
RavennaToday è in caricamento