Taglio ai parcheggi in centro storico: "Eliminato anche un posto per disabili"

Donati (LpRa): "In un lampo sono stati eliminati venti posti auto, oltre a un prezioso posto per disabili"

A fine agosto il Comune ha attuato una modifica degli stalli di sosta su via De Gasperi. "Un blitz senza alcuna concertazione col territorio, che nessuno ha neppure informato - commenta il capogruppo di Lista per Ravenna nel consiglio territoriale del centro urbano Stefano Donati - Con la pretesa giustificazione di garantire più sicurezza, in un lampo sono stati eliminati venti posti auto, oltre a un prezioso posto per disabili. I nuovi stalli, non più perpendicolari, ma paralleli alla strada, ora sono pochissimi. Un danno quindi non solo per residenti e per i commercianti e le attività della zona, ma anche per le persone con disabilità che usufruivano dei due posti loro dedicati, collocati proprio di fronte alla farmacia, quindi ad uso prevalentemente non residenziale. Siamo stati contattati in proposito da un utente con difficoltà motorie certificate, tali da poter sostare nelle aree riservate, il quale ci ha segnalato come la nuova soluzione longitudinale risulti più disagevole e pericolosa della precedente".

Si è sollevata anche la protesta delle associazioni imprenditoriali di categoria, che hanno chiesto un incontro urgente con l’Amministrazione e comunque misure compensative al taglio dei posti auto. "Ma l’arroganza della Giunta comunale si è mostrata anche verso il Consiglio Territoriale del Centro urbano, avendo essa palesemente violato l’art. 30 del Regolamento sul funzionamento dei Consigli stessi, secondo cui ha l’obbligo di sottoporre al loro parere, tra gli altri, “i provvedimenti di regolamentazione della circolazione e del traffico riguardanti l’area territoriale” di pertinenza - precisa Donati - Il Servizio Decentramento del Comune, rispondendo a una mia richiesta di chiarimenti, mi ha infatti confermato, in data 4 settembre, che“ nessun parere è stato richiesto al Consiglio Territoriale dai Servizi competenti”. Se la Giunta comunale l’avesse inviata al Consiglio del Centro urbano, la richiesta di parere sarebbe stata probabilmente bocciata. A questo punto sorge il dubbio che questo genere di richieste sia opportunamente filtrato, in modo da evitare scogli democratici a decisioni già prese. Al riguardo, dobbiamo purtroppo constatare il silenzio del Presidente del nostro Consiglio, Mauro Maraldi, che dovrebbe essere il garante dei corretti rapporti con l’Amministrazione, ma che pare sempre più a servizio della farraginosa macchina burocratica gestita dal Pd".

I nuovi stalli di via De Gasperi-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • Apre in centro un bar per giovani gestito da giovani: "E se prendi 30 e lode la colazione te la offriamo noi"

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

Torna su
RavennaToday è in caricamento