Tentato furto alla banca nella notte: l'allarme sveglia i residenti

I malviventi avrebbero dapprima fatto un sopralluogo sul posto poco dopo le 3, assicurandosi di girare le telecamere esterne della banca di modo tale che non puntassero sull'ingresso

Tentato furto nella notte alla Banca di credito cooperativo di via Randi, a San Pancrazio. I malviventi avrebbero dapprima fatto un sopralluogo sul posto poco dopo le 3, assicurandosi di girare le telecamere esterne della banca di modo tale che non puntassero sull'ingresso. Poi sono tornati sul posto dopo le 4, forzando la porta laterale d'ingresso con un palanchino o un attrezzo simile. Una volta all'interno, i ladri hanno provato a forzare una cassaforte del banco cassa, poi si sono diretti alla cassaforte vera e propria ma, forse spaventati dall'allarme che ha svegliato i residenti, hanno rinunciato e sono fuggiti a mani vuote. Sul posto si sono precipitati i Carabinieri insieme al personale della vigilanza. Dalle prime informazioni si tratterebbe di una banda composta da due o tre persone a volto completamente coperto. La struttura ha riportato alcuni danni, ora si cercherà di risalire all'identità dei colpevoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • Schianto all'incrocio all'alba: automobilista in gravi condizioni

  • La giovane coppia dà nuova vita al luna park: "Ravviveremo Lido di Classe, mai perdere la speranza"

  • Sbaglia la manovra nello scambio di carreggiata: grave un motociclista

  • Coronavirus, muore una donna residente nel ravennate

  • Cade con la bici tra le rocce della palizzata: è in gravi condizioni

Torna su
RavennaToday è in caricamento