Torna la "Settimana dello Studente": otto cartolerie in provincia scontano il materiale scolastico

L'iniziativa del Sindacato Cartolibrerie di Confcommercio partirà il 29 agosto. Anche BCC e Cassa di Risparmio offrono contributi. E per le famiglie a basso reddito c'è il contributo regionale.

Dopo il riscontro ottenuto lo scorso anno, anche per il 2016 le famiglie potranno acquistare il materiale scolastico per i propri figli a un prezzo vantaggioso.
Il Sindacato Cartolibrerie di Confcommercio Ravenna ripropone dal 29 agosto al 12 settembre l’iniziativa “Settimana dello studente”, che consiste in uno sconto del 10% sul materiale scolastico (zaini, astucci, diari, penne, colori, quaderni, ecc..) e tutto l’occorrente per la scuola, esclusi i libri di testo.
La novità di quest’anno è che l’iniziativa è stata estesa a tutta la provincia di Ravenna: sono otto i negozi che hanno aderito e che intendono dare un contributo a chi dovrà investire nel materiale scolastico.
I negozi che hanno aderito all’iniziativa sono i seguenti:
Ravenna
Briciola (vicolo Tacchini 37/a - Ravenna - Tel. 0544 451811), De.Ca.Ra. (via Bassano del Grappa 41/a - Ravenna - Tel. 0544 405009, Mancini e Co. (via Faentina 28 - Ravenna - Tel. 0544 500616), Photolab (viale Cilla 9 - Ravenna - Tel. 0544 455652), Salbaroli (via Gamba 16 - Ravenna - Tel. 0544 32032);
Faenza
Il Matitone (via San Michele 2/a - Faenza - Tel. 0546 664323);
Lugo
Nonsoloedicola (piazza Vittorio Emanuele II 32 - Cotignola  - Tel. 0545 40366), Acal (via Acquacalda 58 - Lugo - Tel. 0545 24325).

CONTRIBUTI DALLE BANCHE - In ambito scuola sono da segnalare, inoltre, due iniziative de La Cassa di Risparmio di Ravenna e della BCC Credito Cooperativo Ravennate e imolese a favore degli studenti e delle famiglie.
La Cassa di Risparmio di Ravenna S.p.A., ha messo a disposizione un plafond di 1 milione di euro per finanziare l’acquisto di testi scolastici, vocabolari, corsi di lingua estera, nonché per conseguire la patente europea nell’uso del personal computer (ECDL). L’importo massimo erogabile ammonta a 1.000,00 euro per singolo nucleo familiare, elevabile a 2.500,00 euro qualora il pagamento avvenga con Pagobancomat o carta di credito emessa dalla Cassa Spa. Per ottenere il finanziamento è sufficiente attestare le spese sostenute mediante la sola presentazione dello scontrino fiscale.
Il Credito Cooperativo ravennate e imolese mette a disposizione mini prestiti per le spese che le famiglie dovranno sostenere per l’educazione scolastica dei figli, con un ampio ventaglio di possibilità che va da libri e testi specialistici, a computer, a rette universitarie, a corsi di specializzazione. L’importo massimo finanziabile - relativo alla frequenza scolastica di ogni ordine e grado, fino a 30 anni di età dello studente - è di 2.500,00 euro, a tasso zero e rimborsabile in 12 rate mensili. Per ottenere il prestito occorre semplicemente presentare la documentazione che attesti il pagamento delle spese sostenute.

CONTRIBUTI DALLA REGIONE - Infine, le famiglie con reddito ISEE non superiore a 10.632,94 euro potranno richiedere un contributo regionale per l'acquisto dei libri di testo per le scuole secondarie di primo e di secondo grado. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

  • Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: peggio di lei solo Milano, Rimini e Trieste

  • Incendio al panificio: fermato sospettato, l'avrebbe dato alle fiamme per evitare il pignoramento

Torna su
RavennaToday è in caricamento