Scuola e trasporto pubblico, previste dodici corse aggiuntive

Il tema dei trasporti degli studenti è ogni anno oggetto di forti polemiche che coinvolgono le famiglie, le scuole, le società di trasporto e i programmatori delle linee e degli orari

Il tema dei trasporti degli studenti è ogni anno oggetto di forti polemiche che coinvolgono le famiglie, le scuole, le società di trasporto e i programmatori delle linee e degli orari. Per cercare di prevenire occasioni di conflitto e preso atto della scarsità di risorse, nei mesi di maggio e giugno di quest’anno la Provincia, unitamente all’Agenzia per la mobilità del bacino di Ravenna AmbRa s.r.l., ha promosso numerosi incontri sul tema del trasporto scolastico con le scuole secondarie di secondo grado per ottimizzare e migliorare il servizio per gli studenti.

Questo percorso ha raccolto la fattiva collaborazione innanzitutto delle scuole e delle aziende socie dell’attuale gestore del servizio Mete Spa, delle Agenzie per la mobilità dei territori limitrofi al bacino di Ravenna (l’Agenzia ATR di Forlì-Cesena, l’Agenzia AMI di Ferrara, la Società Reti e Mobilità di Bologna) e dei rappresentanti dei Comuni.

“In particolare le scuole – precisa l’assessore provinciale alle politiche educative Eleonora Proni - hanno dimostrato grande disponibilità a riformulare gli orari delle lezioni nonostante la riforma scolastica abbia comportato una vera e propria rivoluzione nell’organizzazione di materie e orari, di entrata e uscita; dall’altra parte si sono rimodulati itinerari e orari delle corse del servizio di trasporto pubblico di linea, soprattutto in ambito extraurbano e nel forese. Si è quindi individuato, per ciascuno dei bacini territoriali, un punto di equilibrio tra le esigenze e le risorse disponibili.”
Infatti, rispetto allo scorso anno, per tutti e tre i bacini di Ravenna, Lugo e Faenza le novità principali sono la distribuzione su due fasce orarie comuni delle uscite dalle scuole e l’eliminazione delle uscite pomeridiane.

“Gli istituti – sottolinea l’assessore Proni - hanno cercato di evitare la sovrapposizione nelle stesse giornate di uscita per la sesta ora, concordando, con spirito collaborativo, giornate diverse, per limitare il più possibile il problema del sovraffollamento sugli autobus.”

“Nell’impossibilità di programmare un aumento complessivo dei servizi e più in generale delle risorse impiegate in termini di mezzi e personale autista ed essendo comunque emersa la necessità di aumentare il numero delle corse extraurbane a servizio degli studenti, le risorse necessarie sono sostanzialmente state recuperate da una razionalizzazione dei servizi, che hanno comportato la necessità di effettuare tagli di corse in ore di “morbida” – aggiunge l’assessore provinciale ai trasporti e mobilità Secondo Valgimigli.

“Malgrado l’impegno di tutti, in questo periodo di riduzione di risorse sono presenti molti vincoli organizzativi ed economici. Sebbene sia stato fatto tutto il possibile per andare incontro al maggior numero di esigenze, eventuali criticità del servizio, riscontrate in corso di esercizio, saranno valutate e affrontate di volta in volta” conclude Valgimigli. “Ci auguriamo che lo sforzo di programmazione concertata, allargata a tutti i soggetti interessati, porti gli auspicati frutti per il lavoro della scuola e per i servizi rivolti agli studenti.”

Il quadro delle corse concordato è il seguente:

•        Bacino di Ravenna:
- prima fascia oraria: alle ore 13.25-13.27 da Piazza Caduti / Via De Gasperi e alle 13.20-13.45 dalla Stazione FS per le uscite delle ore 12.50-13.05, con transito in Viale Randi / Via Pascoli alle 13.30 circa;
- seconda fascia oraria: alle ore 14.06-14.10 da Piazza Caduti / Via De Gasperi / Stazione FS per le uscite delle ore 13.50, con transito in Viale Randi / Via Pascoli alle 14.15 circa;
- sono inoltre state organizzate alcune “navette dedicate” agli Istituti di Via Marconi, Ist.Agrario Perdisa, e Ist. Callegari per consentire agli studenti di raggiungere, in tempo utile per le coincidenze, le zone della Stazione e di Piazza Caduti.

•        Bacino di Faenza:
- prima fascia oraria: alle ore 13.10 dall’Autostazione per le uscite delle ore 12.50;
- seconda fascia oraria: alle ore 14.15-14.17 dall’Autostazione per le uscite delle ore 13.50;
- alcune corse provengono dall’Ist. Persolino e altre dalla zona di Via Laghi, con transito in Via Tolosano/Viale IV Novembre.

•        Bacino di Lugo:
- prima fascia oraria: alle ore 13.00-13.05 da Viale Bertacchi / Viale Orsini per le uscite delle ore 12.45-12.50;
- seconda fascia oraria: alle ore 13.55 da Viale Bertacchi / Viale Orsini per le uscite delle ore 13.45.

Le nuove corse previste sono:
Bacino di Ravenna: 5 corse aggiuntive (due corse extraurbane per S.Bartolo/Campiano e per Mezzano/Glorie, una navetta dall’Istituto Agrario e due navette da Via Marconi fino alla Stazione Ferroviaria);
Bacino di Faenza: 6 corse aggiuntive (per la direttrice Lugo/Bagnacavallo si passa da 6 a 8 corse; per la direttrice Russi/Pievecesato da 6 a 9);
Bacino di Lugo:    1 corsa aggiuntiva (per Fusignano/Alfonsine)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ravenna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

Torna su
RavennaToday è in caricamento