Trenitalia, l'ira dei pendolari: "Coi nuovi orari treni sempre in ritardo: ripristinare le fermate soppresse"

In vista della giornata di protesta contro il nuovo orario di Trenitalia, Andrea Bertani e Raffaella Sensoli, consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle, hanno annunciato che depositeranno una risoluzione

In vista della giornata di protesta contro il nuovo orario di Trenitalia, Andrea Bertani e Raffaella Sensoli, consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle, hanno annunciato che depositeranno una risoluzione. "Ancora una volta Bonaccini sta tradendo e prendendo in giro i cittadini e la Romagna - commentano i due consiglieri - A Godo, Classe, Santarcangelo e Misano è stato di fatto negata la possibilità di usare il treno, peraltro già pagato con gli abbonamenti. Tutto questo solo per potere dire a giornali e tv che qualche treno sarebbe arrivato a Ravenna o a Rimini con qualche minuto di anticipo rispetto al passato. Altro che locomotiva d’Italia: a furia di creare dei danni ai cittadini Bonaccini rischia di farla deragliare l’Emilia-Romagna. Per questo sosterremo con convinzione la giornata di protesta dei pendolari romagnoli prevista per sabato”.

Da lunedì sono entrate in vigore alcune modifiche ai treni regionali, chieste dalla Regione Emilia-Romagna, dopo gli incontri con i comitati dei pendolari e viaggiatori e introdotti dalle Ferrovie: ma ciò non basta a pendolari e consiglieri. “Chiudere la stazione di Godo obbligando gli studenti a partire alle 6:30 da casa per arrivare in tempo a scuola e costringere i lavoratori del ravennate o del riminese ad aspettare coincidenze per ore peggiorando di molto la situazione precedente è inaccettabile – proseguono Bertani e Sensoli – Per questo depositeremo una risoluzione, che chiederemo di trattare al più presto, per ottenere l’immediata marcia indietro della Regione. Devono essere immediatamente ripristinate tutte le fermate precedentemente previste a Godo e a Classe e nei collegamenti fra Santarcangelo di Romagna e le località a ovest di Imola e da Rimini a Cattolica. Anche perché, malgrado le fermate soppresse, da quando è entrato in vigore il nuovo orario i treni della Ravenna-Bologna sono costantemente in ritardo, vanificando così anche quel poco tempo ‘recuperato’ sulla pelle dei cittadini che abitano a Godo o nelle altre fermate soppresse. Insomma, l’ennesimo capolavoro firmato da Donini e Bonaccini”. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ravenna usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Caos in stazione: il treno si "dimentica" la fermata, poi fa retromarcia

  • Incidenti stradali

    Sciagura sui binari in serata: perde la vita travolto da un treno

  • Cronaca

    Occhio ai controlli: su quali strade si trovano i velox questa settimana

  • Cronaca

    Dal Comune 2,5 milioni per il recupero della Chiesa e del convento dei Servi

I più letti della settimana

  • Forte terremoto, epicentro a Ravenna. Chiudono nidi, scuole e università

  • La tragedia in A14bis ripresa dalle telecamere, guidatore non si accorge della fila di auto ferme

  • L'Ingv: "L'area colpita dal terremoto è ad alta pericolosità sismica"

  • Tragedia in A14, nella drammatica carambola muore una ragazza

  • Terremoto, vertice in Prefettura. L'Ingv: "A Ravenna sono possibili scosse fino a magnitudo 6"

  • Nel drammatico schianto in autostrada perde la vita una 21enne

Torna su
RavennaToday è in caricamento