Troppi carrelli abbandonati: "Usare carrelli 'intelligenti' e multare gli 'accompagnatori'"

Il fenomeno dell’abbandono dei carrelli della spesa coinvolge diverse località. "A Lido Adriano ha raggiunto livelli non più tollerabili", commenta la capogruppo della Pigna in consiglio Veronica Verlicchi

Foto dal gruppo Facebook "Quelli a cui piace Lido Adriano"

Il fenomeno dell’abbandono dei carrelli della spesa coinvolge diverse località. "A Lido Adriano ha raggiunto livelli non più tollerabili - commenta la capogruppo della Pigna in consiglio Veronica Verlicchi - Tale fenomeno, figlio di comportamenti ad alto tasso di inciviltà, non rappresenta solo un affronto al decoro della località turistica, ma anche un pericolo per la viabilità e l’incolumità di auto, bici e pedoni.  Da mesi stiamo chiedendo all’amministrazione di de Pascale di intervenire per mettere la parola fine a questo e agli altri problemi che attanagliano Lido Adriano, ma la risposta che riceviamo é la stessa che i tanti residenti che segnalano con solerzia ricevono: il silenzio".

La consigliera d'opposizione avanza quindi due proposte parallele. "La prima: stimolare i supermercati di Lido Adriano affinché si dotino di carrelli della spesa “intelligenti”, ovvero equipaggiati di un meccanismo automatico che scatta quando gli stessi carrelli vengono portati al di fuori del parcheggio del supermercato - spiega Verlicchi - Il meccanismo é molto semplice: quando si tenta di portare il carrello oltre la soglia che separa il parcheggio dalla strada, grazie ad un sistema magnetico si attiva una ganascia di bloccaggio delle ruote. Questa é solo una delle tipologie di meccanismi con cui vengano allestiti i carrelli, sistemi che vengono già utilizzati dagli stessi supermercati presenti a Lido Adriano in altre località italiane e che risolverebbero il problema dell’abbandono dei carrelli. Contestualmente, é opportuno che  la Polizia Municipale effettui controlli periodici per identificare e sanzionare i responsabili dell’abbandono dei carrelli. La seconda: chiediamo che nel “regolamento di Polizia urbana” del nostro Comune venga inserito il divieto del mestiere abusivo di girovago, cosiddetto “accompagnatore del carrello della spesa” e, conseguentemente, si preveda anche la relativa sanzione amministrativa. A Ravenna e nel territorio comunale sono tantissimi i soggetti che tutti i giorni causano disturbo ai clienti di negozi, esercizi pubblici e supermercati degenerando, nei casi più gravi, anche in reati sanzionati dal Codice Penale. Infine, proponiamo che nello stesso regolamento venga inserito il divieto  di traferire i carrelli della spesa al di fuori dei parcheggi dei supermercati, prevedendo anche la relativa sanzione amministrativa per i trasgressori.  Se si vuole mettere la parola fine al fenomeno dell’abbandono dei carrelli per strada e arginare il fenomeno dell’accompagnatore abusivo dei carrelli della spesa, le soluzioni ci sono. Sta a de Pascale decidere o meno di applicarle".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Caos in stazione: il treno si "dimentica" la fermata, poi fa retromarcia

  • Incidenti stradali

    Sciagura sui binari in serata: perde la vita travolto da un treno

  • Cronaca

    Occhio ai controlli: su quali strade si trovano i velox questa settimana

  • Cronaca

    Dal Comune 2,5 milioni per il recupero della Chiesa e del convento dei Servi

I più letti della settimana

  • Forte terremoto, epicentro a Ravenna. Chiudono nidi, scuole e università

  • La tragedia in A14bis ripresa dalle telecamere, guidatore non si accorge della fila di auto ferme

  • L'Ingv: "L'area colpita dal terremoto è ad alta pericolosità sismica"

  • Tragedia in A14, nella drammatica carambola muore una ragazza

  • Terremoto, vertice in Prefettura. L'Ingv: "A Ravenna sono possibili scosse fino a magnitudo 6"

  • Nel drammatico schianto in autostrada perde la vita una 21enne

Torna su
RavennaToday è in caricamento