Un 'corridoio parallelo' per i camion su via Baiona: "Nel frattempo però serve più sicurezza"

Il segretario generale della Fiom Cgil Ravenna, Ivan Missiroli, ha esposto agli assessori all’urbanistica e alla mobilità una situazione di traffico elevato nella bretella di via Baiona

Dallo scorso marzo, la Fiom Cgil ha sollevato la questione della viabilità di via Baiona a Ravenna, sollecitata da molti lavoratori di Marcegaglia, coinvolgendo gli altri sindacati e ottenendo un incontro il 16 maggio con gli assessori del Comune di Ravenna Roberto Fagnani e Federica Del Conte. All’incontro erano presenti la Fiom Cgil di Ravenna, la Cgil di Ravenna, la Uilm Uil di Ravenna e alcuni delegati della Marcegaglia.

In quell’occasione il segretario generale della Fiom Cgil Ravenna, Ivan Missiroli, ha esposto agli assessori all’urbanistica e alla mobilità una situazione di traffico elevato nella bretella di via Baiona, che porta dalla rotonda degli Ormeggiatori all’altra rotonda di fronte alla Alma Petroli spa. "In particolare, dinnanzi alla Marcegaglia, la presenza di camion e delle auto di lavoratori crea lunghe code che risultano pericolose per l’incolumità delle persone - spiega Missiroli - A tale proposito i sindacati hanno proposto l’introduzione di un senso unico in corrispondenza della bretella lato industrie. L’idea è stata però bocciata dall’amministrazione comunale, che ha ritenuto la soluzione proposta rischiosa per la circolazione in via Baiona sul lato canale Magni. La creazione di un corridoio di accesso parallelo riservato ai camion, per giungere in Marcegaglia, è al momento in fase di studio, con un progetto che comunque sarà di lunga realizzazione. Nel frattempo però proponiamo che le aziende della zona, Marcegaglia compresa, provino a organizzare gli arrivi dei camion, che al momento si concentrano in particolare nella fascia oraria dalle 12 alle 15. Mentre il Comune potrebbe inviare pattuglie per regolare il traffico ed evitare possibili incidenti. Serve una regia, ad oggi inespressa, da parte dell’amministrazione e una presa di responsabilità da parte delle aziende private che al momento non si fanno carico dei disagi da loro creati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

Torna su
RavennaToday è in caricamento