Un corso per tecnici superiori per la gestione di sistemi energetici 4.0 sostenibili

Alta è la percentuale di chi, dopo aver conseguito il diploma, trova lavoro. A Ravenna, dopo 8 anni dal primo corso, l’80% dei partecipanti è inserito nel mondo del lavoro

Gli Its, Istituti tecnici superiori, offrono corsi biennali post diploma per entrare nel mercato del lavoro con un ruolo specializzato. Sono organizzati dalle Fondazioni Its costituite da Istituti tecnici di secondo grado, Università e imprese che collaborano insieme ad enti locali, enti di formazione professionale accreditati dalla Regione e centri di ricerca per aumentare le conoscenze e le possibilità di successo degli studenti. Alta è la percentuale di chi, dopo aver conseguito il diploma, trova lavoro. A Ravenna, dopo 8 anni dal primo corso, l’80% dei partecipanti è inserito nel mondo del lavoro.

A Ravenna la Fondazione Its tec (Istituto tecnico superiore Territorio Energia Costruire), a cui aderisce anche il Comune, realizza nei locali dell’Istituto tecnico Nullo Baldini il corso per “Tecnico superiore per la gestione di sistemi energetici 4.0 sostenibili” con l’obiettivo di garantire alle Imprese soluzioni energetiche sostenibili in scenari di alto consumo e di proporre, pianificare e realizzare interventi di efficientamento, risparmio e utilizzo razionale dell’energia per sistemi, impianti, siti produttivi e abitativi. Il Tecnico superiore GSES 4.0 opera inoltre sulla base dell’analisi e dell’interpretazione dei dati su consumi e fabbisogni, per ridurre gli impatti ambientali e valorizzare la transizione alle energie rinnovabili, nelle prospettive di sviluppo sostenibile e di responsabilità sociale d’impresa.

Le iscrizioni chiuderanno il 16 ottobre, il corso è biennale con una durata totale di 2mila ore, di cui 800 di stage, da svolgersi tra ottobre 2019 e luglio 2021, la formazione segue il modello duale, di scambio continuo tra aula, laboratorio e impresa. I posti disponibili sono da 20 a 25 a Ravenna, ma la selezione è aperta a tutti i diplomati veramente motivati a costruire una carriera innovativa, in quanto ogni partecipante alla selezione sarà preso in carico dagli enti di formazione partner. Il corso è gratuito e prevede solo una quota di partecipazione di 200 euro.

Il Tecnico Superiore per la “Green energy 4.0” potrà avere interessanti sbocchi occupazionali nelle imprese d’impiantistica elettrica, termoidraulica e di manutenzione; nelle imprese energivore per l’attuazione del sistema di gestione dell’energia, per favorire l’adozione di soluzioni di risparmio energetico e di contenimento delle emissioni climalteranti; nelle imprese dotate di grandi impianti di produzione e fruizione dell’energia, utilizzando le strumentazioni digitali più innovative per la pianificazione, il monitoraggio, il controllo e l’erogazione dei flussi energetici e del funzionamento dei sistemi. Il titolo rilasciato dai corsi Its è riconosciuto in tutto il territorio nazionale ed europeo e corrisponde al quinto livello EQF dell’Unione Europea. Il corso è rivolto a giovani in possesso del diploma di scuola media superiore o di un diploma di laurea e può costituire una buona occasione formativa per gli universitari “fuori corso” o per i diplomati in attesa di occupazione e rappresenta un’importante opportunità di inserimento occupazionale.

“La soddisfazione di coloro che hanno frequentato il corso e che hanno trovato un’occupazione è il miglior biglietto da visita perché altri giovani possano iscriversi e dedicarsi alla sostenibilità ambientale delle imprese con strumenti altamente innovativi e proprio in questo particolare momento storico di emergenza legata ai cambiamenti climatici – sostiene l’assessore allo Sviluppo economico Massimo Cameliani – Chi desidera avere informazioni dettagliate, potrà partecipare il 5 ottobre all’open day, dalle 10 alle 13 all’Iti Nullo Baldini di Ravenna, via Marconi 2, nel quale saranno proposti il programma dei singoli corsi, la tipologia del titolo rilasciato, le opportunità di stage in azienda attraverso la presentazione delle principali tematiche da parte di alcuni docenti e la testimonianza di professionisti che ospiteranno in stage gli allievi”.

Il corso è promosso dalla Fondazione Its tec (Istituto tecnico superiore Territorio Energia Costruire), che annovera tra i soci fondatori oltre all’Iti Baldini, il Comune di Ravenna, l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, l’Università di Bologna, Ecipar, Formart, Irecoop, Il Sestante, Sviluppo pmi, Scuola Pescarini. Collaborano alla sua realizzazione Cna-Confederazione Nazionale Artigianato e pmi, Confartigianato, Confindustria, Confcooperative, Confimi e oltre 100 aziende del territorio emiliano-romagnolo. Queste ultime forniscono docenze, accolgono in stage gli studenti e mettono a disposizione i loro impianti per visite guidate. Il 70% dei docenti è costituito da esperti del mondo del lavoro di settore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Primo caso di coronavirus nella provincia di Ravenna: positivo un ragazzo di 21 anni

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

Torna su
RavennaToday è in caricamento