Lido di Dante, ex caserme degradate: chieste verifiche dopo i terremoti

Sulla questione interviene il presidente Comitato cittadino Lido di Dante, Pasquale Minichini

Dopo le recenti forti scosse di terremoto del Centro Italia, avvertite anche nel Ravennate, è stata inoltrata all'amministrazione comunale una richiesta di verifica urgente per l'ex caserma di viale Costanza, a Lido di Dante, per accertarne lo stato di conservazione e stabilità, nonché tutto ciò che si ritenesse essere indispensabile al fine di evitare cedimenti strutturali e crolli improvvisi. Lo annuncia il presidente Comitato cittadino Lido di Dante, Pasquale Minichini.

"Il lungomare di Lido di Dante si è arricchito di una bellissima casa ecologica - afferma Minichini -. Come noto, un tetto verde fornisce un'atmosfera di benessere naturale e aiuta l'ambiente, poiché: filtra la polvere e le sostanze nocive dell'aria, offre agli uccelli e agli insetti un importante habitat, ha un effetto insonorizzante, trattiene le precipitazioni (50/90% a seconda del sistema di costruzione), migliora il micro clima. Mal comune mezzo gaudio: "Mater artium necessitas", la necessità è madre delle arti; i colombi hanno pensato bene di rendere questo tetto fonte di approvvigionamento per il loro fabbisogno energetico, facendo crescere un bell'albero di fico".

"Ma questo è niente rispetto allo stato indecoroso in cui versano le ex caserme, specialmente quella all'inizio di viale Costanza che ultimamente costituisce anche fonte di preoccupazione per la cittadinanza. C'è il rischio dell'imminente caduta di tegole, ma ancor più grave lo stato delle sommità dei due angoli del tetto, Est-Ovest, che parrebbero sconnessi dal resto del tetto e quindi in procinto di cadere, le cui conseguenze possono solo immaginarsi se i materiali dovessero finire oltre il perimetro della recinzione e in concomitanza del passaggio di persone".

"Considerato anche il recente evento sismico che ha colpito l'Italia centrale, avvertito in modo significativo dalla popolazione di Lido di Dante, è stata inoltrata una richiesta all'amministrazione comunale di far sottoporre a urgente verifica l'intera struttura, per accertarne lo stato di conservazione e di stabilità, nonché tutto ciò che si ritenesse essere indispensabile al fine di evitare cedimenti strutturali e crolli improvvisi - conclude Minichini -. Il Comitato cittadino attende risposta, per rasserenare l'animo di quanti hanno manifestato inquietudine in merito a quello che potrebbe accadere in caso la struttura dovesse cedere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Cade mentre lavora al porto e si frattura il cranio: operaio in ospedale

Torna su
RavennaToday è in caricamento