Videosorveglianza in centro: "Telecamere per preservare il murales di Dante dal degrado"

La Lega: "Chiediamo di procedere all'installazione delle telecamere in queste strade escluse dal progettone, che si prendano cura del murale che è la più bella versione pop di Dante"

Nel progetto dI videosorveglianza del centro storico viene lasciata scoperta la zona tra via Mordani, via Longhi e via Zirardini. "E' la zona più esposta al degrado, con una sorta di orinatoio a cielo aperto e strade di passaggio notturno della cosiddetta movida ravennate dei soliti locali - commenta la consigliera di Lega Nord Rosanna Biondi presentando un question time al sindaco - E' evidente il degrado igienico dei muri di palazzi storici impregnati delle urine dei frequentatori di locali notturni, il degrado da graffiti, lo spaccio di droga che procede indisturbato. Chiediamo di procedere all'installazione delle telecamere in queste strade escluse dal progettone, che si prendano cura del murale che è la più bella versione pop di Dante divenuto autentica icona ravennate, meta dei turisti per una foto, anche in vista delle celebrazioni dantesche. Chiediamo che sia messo al riparo dalle minzioni notturne dei soliti ignoti".

muro-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Allarga la tua casa costruendo una veranda

  • Terremoto nella notte, una nuova scossa fa tremare la terra

  • Macabro ritrovamento in spiaggia: una donna scopre un cadavere in decomposizione

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Torna il corso per diventare balia di gattini

Torna su
RavennaToday è in caricamento