Violenza di genere in età adolescenziale: gli studenti si sfidano con Sos Donna

Promuovere una cultura di solidarietà e sostegno, riconoscere e prevenire l’insorgere di relazioni violente tra adolescenti sono alcuni dei filoni portanti dell’iniziativa

Nella tarda mattinata di mercoledì, in un’aula magna gremita di alunni delle classi terze, alla presenza del Vicepreside della scuola Marco Lega, del Presidente dell’associazione Sos Donna Antonella Oriani e della psicologa Raffaella Meregalli si è concluso il progetto regionale ‘Adolescenti tra affettività e possesso: educare al rispetto’, in collaborazione con l’Istituto faentino e l’associazione Sos Donna. Una serie di laboratori formativi che ha coinvolto gli alunni delle classi seconde e terze, coordinati con particolare riferimento al tema della violenza di genere nelle prime relazioni adolescenziali, grazie al lavoro di squadra della responsabile del progetto all’interno dell’Istituto, la professoressa Alessandra Ballardini, e della referente per il successo scolastico, la professoressa Sara Pignatelli.

Sensibilizzare i giovani ai valori del volontariato, promuovere una cultura di solidarietà e sostegno, riconoscere e prevenire l’insorgere di relazioni violente tra adolescenti sono alcuni dei filoni portanti dell’iniziativa, che ha consentito di mettere in moto capacità, competenze, attitudini ed esperienze per far conoscere ai giovani la realtà del tema della violenza sul territorio. Gli studenti delle classi terze, in modo particolare, hanno elaborato nel corso dell’anno scolastico alcuni manifesti per sensibilizzare i loro coetanei sugli elementi di una relazione maltrattante nel contesto della violenza di genere e per promuovere una comunicazione tra pari efficace, utilizzando le immagini grafiche e gli slogan più penetranti e persuasivi. L’evento conclusivo ha visto la presentazione degli elaborati ritenuti vincenti e una premiazione simbolica dei ragazzi che li hanno realizzati, con biglietti di ingresso ai cinema di Faenza grazie alla partecipazione di Cinemaincentro Faenza. L’apprezzamento per gli elaborati pervenuti, tutti di grande qualità comunicativa, non ha comunque fatto venir meno una loro valutazione, che con giudizio unanime ha determinato la proclamazione della classe 3A Afm.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Picco di enterococchi in mare: scatta il divieto di balneazione

  • Finge un problema all'auto e blocca le due presunte ladre d'appartamento

  • Tenta di colpire un motociclista ma il poliziotto si lancia nella sua auto dal finestrino: in manette

  • Precipita dal balcone di un hotel: ragazzino in ospedale in gravi condizioni

Torna su
RavennaToday è in caricamento