Al via la 'Coopstartup Romagna': 48mila euro per nuove idee di impresa cooperativa

Il bando che mette in palio ogni anno 48mila euro per coloro che vogliono cimentarsi con la creazione di una impresa cooperativa

Prende il via il primo novembre la terza edizione di Coopstartup Romagna, il bando che mette in palio ogni anno 48mila euro per coloro che vogliono cimentarsi con la creazione di una impresa cooperativa. I promotori sono Legacoop Romagna, Coop Alleanza 3.0 e Coopfond. Il Comune di Ravenna patrocina l’iniziativa insieme a quelli di Cesena, Rimini e Forlì. 

Positivo il primo bilancio del progetto: i business plan presentati nel corso delle prime due edizioni hanno portato alla costituzione di nuove imprese di carattere innovativo, in grado di stare sul mercato. Coopstartup Romagna sperimenta con successo nuovi processi di promozione cooperativa, tra i giovani e in nuovi mercati,  rivolti all’introduzione e la diffusione di innovazioni tecnologiche, organizzative e sociali all’interno del sistema cooperativo. Obiettivo del progetto è supportare lo sviluppo di idee imprenditoriali da realizzare in forma cooperativa, capaci di apportare benefici alla comunità e al territorio in termini di aumento dell’occupazione e di crescita economica, sociale e culturale.

Le iscrizioni sono aperte sul sito. Allo stesso indirizzo è possibile rivolgersi per informazioni, oppure al numero 3428166903 (anche via Whatsapp). A tutti i partecipanti sarà messo a disposizione un percorso di formazione gratuito sulla gestione di impresa. In palio per ogni progetto vincitore (fino a un massimo di quattro) 12mila euro per avviare la cooperativa e un percorso di accompagnamento di 36 mesi post startup. I destinatari sono gruppi di almeno 3 persone che intendano costituire un’impresa cooperativa con sede legale e/o operativa nelle province di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini, nonché cooperative costituite dopo il primo novembre 2018 con sede legale in Romagna. Non ci sono limiti d’età per iscriversi, ma è previsto un bonus per i gruppi composti in maggioranza da under 40. Anche chi ha partecipato alle prime due edizioni può presentarsi di nuovo, ovviamente con progetti diversi. Il bando si concentra su idee imprenditoriali che comportino l’introduzione di innovazioni tecnologiche, organizzative o sociali, con particolare riferimento agli ambiti considerati prioritari dalla UE per incoraggiare percorsi di crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti gli iscritti al bando potranno partecipare a una formazione gratuita in e-learning per facilitare l’acquisizione delle conoscenze e competenze di base per la creazione di startup cooperative. Entro il 15 febbraio 2020 tutti i gruppi dovranno presentare la loro idea imprenditoriale e il team definitivo. Dieci gruppi finalisti potranno seguire le tre giornate di formazione intensiva dal vivo finalizzate alla messa a punto dei progetti d’impresa. Al termine dovranno predisporre un progetto imprenditoriale realizzando un business plan e un video, non professionale, di presentazione del progetto. A luglio 2020 la comunicazione dei quattro vincitori e l’evento di premiazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • Michelle Hunziker si rilassa in Romagna nelle acque dell'Adriatico: "Sembra tornato quello di 30 anni fa"

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

  • Alessandro Borghese gira una puntata di "4 Ristoranti" in riviera

Torna su
RavennaToday è in caricamento