Alfonsine, Crisi Contarini Fruit: assemblea dei lavoratori davanti ai cancelli

Si è svolta giovedì mattina un'assemblea dei lavoratori della Contarini convocata dai sindacati di categoria. Circa una trentina di lavoratrici e lavoratori si è ritrovata davanti ai cancelli dell'azienda

Si è svolta giovedì mattina un’assemblea dei lavoratori della Contarini convocata dai sindacati di categoria. Circa una trentina di lavoratrici e lavoratori si è ritrovata davanti ai cancelli dell’azienda. “Quasi la totalità era formata da stagionali che non percepiscono alcun stipendio da mesi e sono senza ammortizzatori sociali. La presenza dei lavoratori e dei sindacati davanti allo stabilimento ha voluto rimarcare ancora una volta il pericolo che incombe su tante famiglie per la perdita del lavoro. La notizia che in questi giorni i macchinari potrebbero essere rimossi ha suscitato fortissime preoccupazioni”, dice Laura Mazzesi della Flai Cgil.

I prossimi giorni saranno decisivi per conoscere le sorti della storica azienda alfonsinese ed è per questo che il ritardo delle operazioni di smantellamento dei macchinari può assumere un significato preciso. Chiediamo inoltre un’accelerazione dei soggetti direttamente e indirettamente coinvolti affinché si concretizzi una celere via di uscita, anche attraverso un deciso intervento del tavolo di crisi del settore agricolo istituito dall’amministrazione comunale di Alfonsine”, chiude Mazzesi.

“La particolare delicatezza della situazione comporta, come comprensibile, una certa cautela – ha sottolineato il sindaco Mauro Venturi -. La messa in liquidazione della società, avvenuta la scorsa primavera, e la successiva dichiarazione di fallimento hanno comportato per la nostra comunità una ricaduta gravissima sotto il profilo occupazionale; inoltre, la gran parte dei lavoratori coinvolti erano privi della possibilità di accedere ai principali strumenti di integrazione salariale. Peraltro la crisi non ha riguardato, nel comparto in questione, solo questa impresa, ma aveva già determinato la cessazione dell'attività anche per il Consorzio Terre di Alfonsine. Come amministrazione comunale, di intesa con le organizzazioni sindacali, abbiamo istituito già dal 2012 un Tavolo di crisi, cui hanno preso parte Provincia, Regione, anche alcune aziende del settore o di settori affini. Proprio in queste ore sta venendo approntata una nuova convocazione”.

“In questi difficili mesi - prosegue il sindaco Venturi - il Comune di Alfonsine ha seguito con la massima attenzione l'evolversi di ogni segnale di interesse palesatosi per questo punto produttivo, rapportandoci regolarmente con il curatore fallimentare, dottor Enrico Babini, che ringraziamo per la disponibilità dimostrataci, nonché cercando di facilitare, per quanto possibile, i rapporti tra i diversi interlocutori. La ripartenza delle attività non può che essere una priorità per questo territorio, stante l'alto numero di lavoratori coinvolti. Ma siamo consapevoli che la soluzione non possa che essere di tipo imprenditoriale. In ogni caso, la situazione comporta diverse inevitabili difficoltà e ritengo tutt'ora prematura qualsiasi previsione in ordine a possibili esiti: soprattutto in queste ore in cui le notizie si rincorrono, l'attenzione delle Istituzioni dovrà  mantenersi elevata”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A pochi giorni di distanza il Coronavirus porta via marito e moglie

  • Un ravennate in Nuova Zelanda: "Guardavano noi italiani con diffidenza, ora il panico è arrivato anche qua"

  • Schianto fatale all'incrocio con un camion: perde la vita un 78enne

  • Schianto all'incrocio con un camion: anziano in ospedale in condizioni gravissime

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

  • Terrore in strada: spoglia una donna e la palpeggia, minore denunciato per violenza sessuale

Torna su
RavennaToday è in caricamento