Approvato il bilancio del Gruppo Caviro: fatturato a 314 milioni di euro

"Si può correre forte solo se si sta bene e il gruppo è in buona salute economica/finanziaria", chiosa Dalmonte. Caviro ha conseguito nel 2014 un valore aggiunto di 51,5 milioni di euro, nuovo record dell'azienda, rispetto ai 42,1 del 2013

L'assemblea dei soci di Caviro ha approvato il bilancio 2014 con ricavi a 314 milioni di euro, in leggero calo rispetto al 2013 (-2 %), per l’abbassamento dei prezzi del settore alcool e mosti a livello mondiale. "Abbiamo affrontato le turbolenze “ordinarie” ma soprattutto “straordinarie” dei mercati: in questo triennio i prezzi del vino sfuso, dell’alcool, dei mosti hanno toccato punte estreme in alto e in basso e tutti sappiamo quanto sia complicato gestire situazioni del genere per chi “guarda in faccia” il consumatore ogni giorno", ha sottolineato il presidente del Gruppo Caviro, Carlo Dalmonte.

"Si può correre forte solo se si sta bene e il gruppo è in buona salute economica/finanziaria", chiosa Dalmonte. Caviro ha conseguito nel 2014 un valore aggiunto di 51,5 milioni di euro, nuovo record dell'azienda, rispetto ai 42,1 del 2013. "La nostra quota di mercato in Italia - sostiene il direttore generale Sergio Dagnino - è aumentata a volume e valore, raggiungendo l’8,3%, grazie ai lanci effettuati sui marchi Tavernello e Botte Buona. Per quel che riguarda l’estero, dove spicca l’ottima performance in Cina, è da segnalare il calo delle vendite in Gran Bretagna a causa delle politiche restrittive sui consumi di alcool che destano preoccupazione se dovessero essere adottate anche da altri stati nord europei".

L'Ebitda (Margine Operativo Lordo) registrato da Caviro nel 2014 è stato di 26,4 milioni di euro, rispetto ai 20,3 milioni dell'anno precedente, con una liquidazione media del vino ai soci, che copre l’88% del fabbisogno pari a 4,5 euro per ettogrado. L’utile netto è di 4,8 milioni di euro, prosegue il rafforzamento patrimoniale con i mezzi propri del Gruppo che raggiungono quota 83,6 milioni di euro mentre la Posizione Finanziaria Netta è di  76,7  milioni con un rapporto PFN/Ebitda pari a 2,9. L’assemblea ha anche nominato il nuovo consiglio d'amministrazione per il triennio 2015-2017 confermando il presidente, Dalmonte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Un incidente le porta via la mamma: una raccolta fondi per la figlia Agnese di 9 anni

  • Apre in centro un bar per giovani gestito da giovani: "E se prendi 30 e lode la colazione te la offriamo noi"

  • Autoarticolato finisce fuori strada e si ribalta su un lato

Torna su
RavennaToday è in caricamento