Cervia, spiagge aperte di sera fino alle 24: "Ininfluente e dannosa"

Il Sindacato Ristoranti Bar di Confcommercio Ascom Cervia propone di mettere a punto un piano complessivo di valorizzazione e rilancio di tutti settori imprenditoriali di primario interesse turistico"

Il sindacato Ristoranti Bar di Confcommercio Ascom Cervia conferma la propria contrarietà all'apertura serale degli stabilimenti balneari, ritenendola "non solo ininfluente, ma anche dannosa ai fini dello sviluppo turistico. Infatti, una località a forte vocazione turistica come Cervia è attrattiva sui mercati di riferimento quando si propone nella sua interezza, al massimo livello di qualità: ricettività, spiaggia, ristorazione, commercio, servizi, sono gli aspetti che nella loro reciproca interazione favoriscono una crescita equilibrata e diffusa".

"L'apertura serale “tout cour" degli stabilimenti balneari, tanto più in assenza di un piano globale di rilancio della offerta turistica, tende a favorire unicamente l'arenile con evidenti svantaggi per tutte le attività di ristorazione e commercio presenti nel contesto urbano - aggiunge il sindacato Ristoranti Bar di Confcommercio Cervia -. Peraltro, l’assenza nella comunicazione dell'amministrazione di ogni indicazione in merito alle attività consentite (vengono citate attività rumorose non meglio definite fino alle 23 che aprono di fatto la porta a intrattenimenti e feste tutte le sere) costituisce motivo di forte preoccupazione a cui occorre rimediare in sede di ordinanza".

Il Sindacato Ristoranti Bar di Confcommercio Ascom Cervia propone di mettere a punto un piano complessivo di valorizzazione e rilancio di tutti settori imprenditoriali di primario interesse turistico, secondo una concezione rispettosa di una crescita armonica e equilibrata del territorio. "Se l'apertura serale degli stabilimenti balneari verrà attuata, occorrerà definire regole certe e un piano adeguato di controlli riguardanti sia le norme sulla ristorazione sia il rispetto degli orari - viene evidenziato -. Orari rigorosamente limitati alle ore 24 con un intrattenimento di natura soft nella fascia oraria dalle 19,30 alle 23, 00 mantenendo il livello sonoro a venti 20 rms con diffusori rivolti verso il mare, escludendo vocalist, dj, palchi. Il Comune deve mettere a punto in piano di zonizzazione acustica dell'intero contesto urbano (arenile incluso) al fine di contenere con regole certe l'impatto dell'apertura serale.Resta comunque prioritario per i ristoratori Confcommercio che sia espressamente vietata in tutta la zona turistica ogni forma di movida selvaggia".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      La bici si spezza nell'impatto: muore travolta da un'auto

    • Cronaca

      Omicidio di Giulia Ballestri: depositata la richiesta di rinvio a giudizio per Matteo Cagnoni

    • Cronaca

      Si vendica con l'auto dell'amico, ma versa la colla sulla vettura sbagliata: denunciato

    • Cronaca

      Non accetta la separazione, pedinamenti e centinaia di telefonate: dovrà stare lontano dall'ex

    I più letti della settimana

    • Un fatturato da 40 milioni di euro che dà lavoro a quasi mille persone

    • Confesercenti: "Vendite stagnanti, nei primi mesi del 2017 quasi 400 aziende in meno"

    • Agricoltura, al "Socjale" i vent’anni dalla fusione delle Cab di Piangipane e Ravenna

    • Agrintesa spegne dieci candeline e festeggia con un ospite d'onore

    • "Imprese edili dimezzate, diminuiscono gli appalti e aumentano le tasse"

    • Camera di commercio, fissati gli importi del diritto annuale

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento