'Crediverde', dalla banca un planford di dieci milioni per gli agricoltori

Tutti finanziamenti atti a coprire fino al 100% delle fatture e finalizzati alla conduzione, sviluppo e miglioria dell’attività agricola e agrituristica

La Cassa di Ravenna spa ha deciso di istituire per il 2019 un ulteriore plafond dell’ammontare di 10 milioni di euro teso a sostenere il settore primario con una innovativa Linea di Finanziamenti agevolati denominata “Crediverde”. Il plafond può essere erogato attraverso aperture di credito in conto corrente con mutui chirografari fino a 60 mesi e mutui fondiari fino a 180 mesi di durata. Tutti finanziamenti atti a coprire fino al 100% delle fatture e finalizzati alla conduzione, sviluppo e miglioria dell’attività agricola ed agrituristica.

Ampia è la platea dei beneficiari, numerose le tipologie di finanziamenti comprese nel plafond: per acquisto di sementi, fertilizzanti, attrezzature e beni necessari all’attività produttiva e di prima trasformazione finalizzati allo sviluppo dell’attività agricola, per acquisto di macchinari e per interventi di difesa attiva (reti antigrandine, impianti di irrigazione, ventilatori antibrina, ecc.), per impianti e riconversioni colturali e varietali (reimpianto vigneti e nuovi frutteti), per incentivare il turismo “verde” attraverso la ristrutturazione di fabbricati rurali e l’acquisto di dotazioni per attività agrituristiche, per il ricovero di macchinari ed attrezzi, per l’acquisto di nuovi terreni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

  • Picco di enterococchi in mare: scatta il divieto di balneazione

Torna su
RavennaToday è in caricamento