Crisi Cmc, il Premier Conte in Sicilia per sbloccare i cantieri

Il Comitato creditori della Cmc in Sicilia ha incontrato il presidente del Consiglio e il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, nel cantiere di contrada Bigini per lo sblocco dei lavori

"Il premier Conte ci convocherà verso la metà della prossima settimana a Roma, assieme alla Regione e all'Anas. Ha confermato che per i lavori futuri Anas ci pagherà direttamente, mentre riguardo ai crediti pregressi per circa 50 milioni di euro che vantiamo nei confronti della Cmc in concordato è ferma intenzione del presidente del Consiglio trovare una soluzione assieme a tutti gli attori di questa vicenda. Il tutto per arrivare all'obiettivo fissato da Conte, cioè completare le due opere in tempi celeri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo si legge in una nota del Comitato creditori della Cmc in Sicilia che martedì ha incontrato il presidente del Consiglio e il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, nel cantiere di contrada Bigini per lo sblocco dei lavori di ampliamento della Statale 640 Agrigento-Caltanissetta. Tra i presenti anche il direttore regionale di Anas Sicilia, Valerio Mele, e il Rup, Ettore De Cesbron De La Grennelais. "Tutti noi, cioè le 100 imprese tra affidatarie, subappaltatrici e fornitrici, e i 2.500 dipendenti, siamo rimasti profondamente colpiti dal fatto che il premier Conte ha mostrato responsabilità, misura, equilibrio politico e capacità decisionale - prosegue la nota - Abbiamo ringraziato lui e il ministro Toninelli per avere preso a cuore il nostro che è il problema di tutta la Sicilia. Entrambi, infatti, si sono resi conto che i due cantieri messi insieme rappresentano attualmente uno dei più grandi impianti d'Italia per realizzare un'opera che non solo connette velocemente e in sicurezza l'Ovest con l'Est della Sicilia, ma offre anche una funzionale alternativa e via di fuga in caso di interruzioni della vecchia autostrada Palermo-Catania che, dopo il crollo del viadotto Himera ancora non reintegrato, è interessata da un importante piano di manutenzione straordinaria. Abbiamo comunque scongiurato il presidente del Consiglio a fare presto - conclude la nota - a partire dallo sblocco dei primi 10 milioni di euro che Cmc si è impegnata a pagarci e senza i quali non possiamo più acquistare i materiali per completare i cantieri che abbiamo riaperto lo scorso 28 febbraio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Michelle Hunziker si rilassa in Romagna nelle acque dell'Adriatico: "Sembra tornato quello di 30 anni fa"

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • Schianto all'incrocio all'alba: automobilista in gravi condizioni

  • Sbaglia la manovra nello scambio di carreggiata: grave un motociclista

Torna su
RavennaToday è in caricamento