Da Cotignola alla Germania, la Carer conquista Volkswagen

La Volkswagen, colosso automobilistico, ha acquistato dall'azienda romagnola dopo un lungo bando di gara internazionale 15 macchine da 7 e 8,5 tonnellate utilizzate nello stabilimento di Wolfsburg

Da Cotignola a Wolfsburg, in Germania, nel cuore della locomotiva dell’economia europea. Carer, produttrice di carrelli elevatori elettronici, ha conquistato la Volkswagen, colosso automobilistico che ha acquistato dall’azienda romagnola dopo un lungo bando di gara internazionale 15 macchine da 7 e 8,5 tonnellate utilizzate nello stabilimento di Wolfsburg per la movimentazione di stampi ed altri componenti.

Una partnership che sancisce la rinascita dell’impresa, dal concordato preventivo del 2009 alla piena ripresa dell’attività con una nuova proprietà e un nuovo management, attualmente a Wolfsburg per verificare la possibilità di ulteriori forniture.  “Al di là della soddisfazione per la significativa commessa, ottenuta in una congiuntura non certo semplice – afferma la responsabile commerciale di Carer, Antonella Ghini –  il vero valore di questa operazione sta nella relazione instaurata con una delle principali aziende automobilistiche mondiali conosciuta da tutti”.

Fondata nel 1976, Carer conta oggi 45 dipendenti ed esporta, principalmente in Europa, il 65% dei carrelli prodotti per la movimentazione di merci e materiali: dai coils in acciaio o alluminio alle bobine di carta, dalla frutta al legno, dai componenti per il settore dell’automotive alle bevande. In tutto, 90 modelli in grado di sollevare e trasportare da 0,8 a 25 tonnellate: si tratta della più ampia e più completa gamma di carrelli elevatori elettrici. “La politica ambientale di Volkswagen - affermano i responsabili del progetto - si attua attraverso una molteplicità di iniziative fra cui anche la scelta dei carrelli elevatori elettrici Carer, che consentono una totale riduzione delle emissioni pur garantendo prestazioni del tutto simili a quelle dei carrelli a combustione, e che permettono anche un luogo di lavoro più salubre senza gas nocivi e senza rumore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo violento schianto all'incrocio pericoloso: tre giovani in ospedale

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

Torna su
RavennaToday è in caricamento