"Energie aperte": Eni apre le porte del petrolchimico di Ravenna

Per motivi di sicurezza, le visite sono a numero chiuso e per poter partecipare occorre prenotarsi collegandosi a www.eni.com/energieaperte

Eni, nell’ambito dell’iniziativa “Energie aperte”, domenica aprirà le porte del petrolchimico di Ravenna al pubblico per una visita guidata dalle persone di Eni impiegate nell’attività. Due ore e mezza dedicate alla scoperta delle attività di Versalis, che a Ravenna ha impianti per la produzione di gomme sintetiche e un centro ricerche dedicato, e della centrale Enipower, che produce energia elettrica e termica con impianti alimentati a gas naturale. Da Syndial, società ambientale di Eni, sarà illustrato il progetto "Ponticelle Noi – Nuove Opportunità di Innovazione".

Eni è a Ravenna dal 1952: qui, in oltre sessant’anni, si è sviluppato un distretto operativo importante: nel sito petrolchimico, in un’area industriale di circa 280 ettari a circa quattro chilometri dal centro città, si trovano gli impianti di Versalis, che producono intermedi chimici, gomme per pneumatici e per l'industria automobilistica e calzaturiera, articoli tecnici e sportivi, adesivi, pavimentazioni sportive e lattice per articoli in schiuma come i materassi, per patinatura carta e altre materie prime di una vasta gamma di prodotti di uso quotidiano, supportati da un centro ricerche dedicato e impegnato su progetti innovativi come ad esempio gomme sintetiche con contenuto di rinnovabili e nuovi elastomeri per la produzione di pneumatici di alta gamma con ridotto consumo di carburante e quindi di emissione di CO2.

La visita include anche la centrale Enipower, che genera energia elettrica e calore utilizzando gas naturale, ossia la fonte tradizionale a minor impatto ambientale, con un sistema cogenerativo ad alta efficienza. Syndial, società ambientale di Eni impegnata nelle attività di risanamento dei siti Eni operativi e dismessi, illustrerà il progetto Ponticelle NOI – Nuove Opportunità di Innovazione. Una volta conclusi i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza dell’area, che è esterna al sito petrolchimico, dal 2021 verrà avviato il progetto per trasformare Ponticelle in un’isola energetica che contempla un centro tecnologico per le bonifiche, una piattaforma polifunzionale per massimizzare la sostenibilità degli interventi di bonifica e un impianto fotovoltaico in grado di rendere autonoma l’area dal punto di vista energetico. Per motivi di sicurezza, le visite sono a numero chiuso e per poter partecipare occorre prenotarsi collegandosi a www.eni.com/energieaperte e compilare il modulo di iscrizione. Le visite si terranno nelle seguenti fasce orarie: 10:00-12:30 e 14:30-17:00.

Potrebbe interessarti

  • La sabbia invade casa? Ecco come ripulirla

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto e muore in autostrada: chi era la vittima

  • Un altro morto nel drammatico incidente di via Bastia: tragico bilancio

  • Tragedia in autostrada: si scontra contro un'auto, muore motociclista

  • I passanti vedono del fumo uscire dal ristorante: dentro era scoppiato un incendio

  • Incidente in Sardegna per una famiglia di turisti ravennati: grave un bambino

  • Cercasi attori e comparse per il nuovo video di Francesco Guccini

Torna su
RavennaToday è in caricamento