Enterprise EBG European Business Game, la simulazione di impresa per gli studenti

L'iniziativa rivolta agli alunni delle scuole superiori, gestita dalla CNA di Ravenna arriva a Expo Milano 2015

Il progetto, che porta ogni anno gli allievi a sfidarsi sul terreno dell’imprenditorialità sviluppando il business plan di una propria idea d’impresa, vede quest’anno il coinvolgimento di 700 studenti della provincia di Ravenna (con ITC Ginanni e Liceo Alighieri di Ravenna, oltre che ITC Oriani, ITIP Bucci e Liceo Torricelli di Faenza) e di altre province dell’Emilia-Romagna con scuole di Bologna, Modena, Piacenza, Forlì-Cesena, dell’Umbria e dell’Abruzzo. In linea con il grande evento di Expo 2015, l’esposizione universale che si terrà a Milano da maggio a ottobre, quest’anno gli studenti sono stati invitati a pensare e sviluppare idee di impresa collegate al tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”: la CNA ha voluto, infatti, offrire al mondo della scuola la possibilità di sensibilizzare le giovani generazioni alle tematiche sociali legate ad alimentazione e ambiente, rendendole protagoniste del proprio benessere e sostenitrici di una cultura della sicurezza alimentare e della crescita sostenibile.

La sfida è stata ben colta dagli allievi che hanno proposto idee d’impresa sui temi di alimentazione, cibo, turismo, cultura, sviluppo sostenibile, energie alternative e recupero di attività artigianali tradizionali. I migliori progetti di impresa sviluppati dagli studenti di Ravenna e della regione, avranno la possibilità di accedere a una finale nazionale che si terrà a Piacenza, presso il Palazzo Gotico lunedì prossimo, 18 maggio. Il giorno successivo, il 19 maggio,  gli studenti andranno a visitare Expo Milano 2015, dove avverrà anche la premiazione del migliore progetto italiano. Il progetto ha ricevuto il patrocinio di Expo Milano 2015. Enterprise EBG, com’è noto, coinvolge studenti di altri Stati europei; il migliore progetto italiano avrà così la possibilità di partecipare alla finale europea in cui si sfiderà con gli studenti di altre nazionalità. La finale europea si terrà a Dubrovnik (Croazia) alla fine di giugno. Oltre a questo, un gruppo di Ravenna riceverà una menzione speciale e, a ottobre, sarà invitato a Limoges (in Francia) per rappresentare l’Italia in una gara d’impresa in francese, insieme ad altri studenti europei.
 

ELENCO IDEE FINALISTE PROVINCIA DI RAVENNA 2014-2015
 
ITCS Ginanni Ravenna
Frozen Pad : Tablet applicato al frigorifero di casa, dotato di una telecamera che legge il codice a barre dei prodotti acquistati. Segnala i prodotti in scadenza e redige la lista della spesa. Finalizzato a evitare lo spreco degli alimenti
Stork Pizza: Distributore automatico che prepara, cuoce e sforna pizze, per uno street-food di qualità
 Welp!: Software domestico con varie funzioni, per il monitoraggio del bilancio dei costi della spesa, l’inventario degli alimenti in scadenza, ricette, etc. Finalizzato a evitare lo spreco degli alimenti con positivo vantaggio nel bilancio domestico
 
Liceo Alighieri Ravenna
Bioscanner: è un’app che,  fotografando il codice a barre di cosmetici e prodotti per il corpo, segnala quando contengono ingredienti dannosi per la pelle o la salute. Punta sulla salute e sull’utilizzo consapevole di prodotti sani per la cura del corpo
The proper control: un servizio che permette di tenere sotto controllo i costi dei consumi della propria abitazione in tempo reale, grazie a tre sensori (energia, gas, acqua) collegati attraverso delle porte ad un’interfaccia web. Obiettivo: un modo ingegnoso per tenere monitorati consumi domestici
 
ITCG Oriani Faenza
Prospectus: un prodotto di arredo urbano, composto da pannelli trasparenti che, grazie alla prospettiva, mostrano a turisti ed avventori com’era un determinato ambiente o monumento in passato. Obiettivo: testimoniare il cambiamento e valorizzare i beni culturali presenti nelle città.
Drinks & co.: bicchiere autoriscaldante con bevanda calda, che può essere utilizzato al momento del bisogno da turisti, viaggiatori, tifosi, etc.. Finalità: avere sempre con sé bevande calde e biologiche.
 
ITIP Bucci Faenza
Carpe Diem: una macchina che taglia la frutta per trasformarla in gustose macedonie, rivolta sia a privati che a detentori di bar e locali. È finalizzata ad incentivare il consumo di frutta fresca.
 
Liceo Torricelli Faenza
Alive: una macchina per il pane, ad uso sia domestico che per operatori, che prepara in automatico il pane con il lievito madre. Obiettivo è incentivare la produzione domestica di pane prodotto con il loievito madre, alimento più sano e più digeribile, senza aggravi di tempo.
Dot: macchinario ad uso principalmente domestico che trasforma gli scarti alimentari in crocchette per cani e gatti. Finalità: riduzione degli scarti alimentari, risparmio in economia domestica e pieno controllo degli alimenti per gli amici a quattro zampe.
Appetito: un’applicazione e/o un sito che mette in comunicazione i produttori locali con i consumatori finali, sostenendo così la filosofia del kilometro zero. Finalità è un consumo consapevole di prodotti locali e  contatto diretto tra produttore e consumatore, grazie all’immediatezza data dalla tecnologia.
Eat Easy: è un servizio di B2C volto a favorire la vendita di prodotti Made in Italy di alta qualità, attraverso una piattaforma on line o un sito web  il consumatore può acquistare prodotti agroalimentari biologici. Unicità sta nel presentarsi come unico passaggio di filiera, garantendo servizio di controllo ed informazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Dopo 21 anni il titolare della storica pizzeria è sconsolato: "Ravenna sta morendo"

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • Raffinati ed eleganti: ecco i ristoranti più romantici di Ravenna

Torna su
RavennaToday è in caricamento