Fatturato a 18 milioni: in crescita l'andamento della cooperativa Asscor

Asscor, che rappresenta oggi 461 lavoratori di cui 399 sono soci, è presente in 10 strutture residenziali e diurne con personale di coordinamento, Oss e animatori

La cooperativa sociale Asscor, operativa dal 1980 con servizi di assistenza agli anziani sull’intera provincia di Ravenna (principalmente a Ravenna, Russi, Unione dei Comuni della Bassa Romagna), ha presentato giovedì ai soci riuniti in assemblea un bilancio con un fatturato che sfiora i 18 milioni di euro, e in tendenziale crescita.

"Abbiamo registrato un incremento più o meno marcato in quasi tutti i settori in cui operiamo - sottolinea Cristina Frega, direttore di Asscor - Da segnalare, in particolare, la crescita dell’impegno nell’area dei servizi domiciliari che, con 3 milioni di euro di fatturato, ha segnato per la cooperativa un incremento di circa l’8%". Una solidità, quella della cooperativa ravennate, confermata dall’importante quota di utile che ha raggiunto i 120mila euro. "Abbiamo erogato nel 2018 circa 30.000 ore di lavoro in più nelle strutture da noi gestite, per un valore di quasi 600.000 euro che, invece di aumentare l’utile d’impresa sono stati investiti in qualità dei servizi e maggior offerta di lavoro sul territorio. I ristorni ai soci sono arrivati a 202mila euro (+127mila euro rispetto al 2017). Di questi 108mila sono stati riconosciuti come integrazione retributiva ai soci e 94mila sono andati a rafforzare il capitale sociale della cooperativa".

Asscor, che rappresenta oggi 461 lavoratori di cui 399 sono soci (la quota di lavoratrici donne è altissima, oltre il 90%), è presente in 10 strutture residenziali e diurne con personale di coordinamento, Oss e animatori. "Dopo l’accreditamento la cooperativa è impegnata in un importante percorso di riorganizzazione e valorizzazione dei propri servizi - prosegue il direttore - Oggi abbiamo 135 lavoratori under 40 che, anche grazie al gruppo giovani che abbiamo costituito all’interno della cooperativa, stiamo cercando di coinvolgere nella gestione per sviluppare nuove idee e raccogliere nuovi stimoli".

L’assemblea dei soci, che si è svolta giovedì pomeriggio presso la sede della 2° Circoscrizione a Ravenna, ha anche approvato il progetto di fusione per incorporazione della cooperativa Corif nella cooperativa Asscor: "Il progetto nasce dalla necessità di rafforzare una responsabilità gestionale unica, come peraltro previsto dall’accreditamento regionale, e si pone l’obiettivo di rafforzare le attività di entrambe le cooperative sviluppando sinergie e ottimizzando produttività e gestione - spiega Cristina Frega - Corif, che rappresenta circa 90 persone e un fatturato di 3 milioni di euro, mette in campo personale sanitario (infermieri, fisioterapisti e coordinatori) e, da sempre, lavora insieme ad Asscor nelle stesse strutture".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo violento schianto all'incrocio pericoloso: tre giovani in ospedale

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Muore a 57 anni dopo un'operazione: si indaga per omicidio colposo

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

Torna su
RavennaToday è in caricamento