Il maltempo mette in ginocchio imprese e famiglie: finanziamenti a tasso zero dalle banche

La Cassa di Ravenna, per sostenere le famiglie e le imprese colpite dalla straordinaria ondata di maltempo registrata nei giorni scorsi, ha messo a disposizione un primo plafond di due milioni di euro

La Cassa di Ravenna, per sostenere con immediatezza le famiglie e le imprese colpite e penalizzate dalla straordinaria ondata di maltempo registrata nei giorni scorsi, ha immediatamente messo a disposizione un primo plafond di due milioni di euro per finanziamenti a tasso zero, atti a fronteggiare le prime e immediate esigenze dei danni causati dalle intemperie. Tali finanziamenti, a tasso zero e senza diritti di istruttoria, saranno riservati a tutti coloro che attesteranno di aver subito danni in relazione alle calamità.

I finanziamenti potranno essere erogati, per singolo beneficiario, fino a un massimo di 100mila euro attraverso apertura di credito in conto corrente, della durata massima di 18 mesi; finanziamenti chirografari della durata massima di 48 mesi con rate mensili e zero diritti di istruttoria. Con questa iniziativa la Cassa di Ravenna intende dare un forte segnale di sostegno alle famiglie, ai professionisti e a tutte le imprese, supportandole concretamente e con la massima disponibilità e operatività nelle difficoltà generate da questi gravosissimi e sempre più frequenti estremi eventi climatici.

Anche Bper Banca mette in campo un intervento per alleviare i disagi di famiglie e imprese che hanno subito pesanti danni a causa del maltempo. L’Istituto di credito, infatti, mette a disposizione dei finanziamenti fino a 10mila euro per le famiglie e fino a 50mila euro per le imprese, di durata fino a 36 mesi. Per importi non superiori ai 10mila euro verrà applicato il tasso zero per i primi sei mesi e successivamente il tasso fisso dell’1%. Per importi superiori il tasso sarà fisso all’1%. Le domande potranno essere avanzate fino al 31 agosto 2019.

Un plafond da 100 milioni di euro destinato a famiglie e imprese dell’Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia è invece la risposta di Banca Monte dei Paschi di Siena destinata a far fronte alle più impellenti esigenze a copertura dei danni dovuti alla violenta ondata di maltempo che si è abbattuta lungo tutta la costa adriatica. Per consentire agli imprenditori e alle piccole e medie imprese locali di agire tempestivamente e limitare l’impatto dell’evento calamitoso, BMps mette a disposizione finanziamenti a condizioni agevolate che seguiranno un iter istruttorio prioritario. Queste misure sono destinate a offrire un sostegno concreto e immediato in particolare alle aziende agroalimentari e a quelle del settore turistico impegnate nella stagione balneare.

Anche la Bcc ravennate, forlivese e imolese, cooperativa di credito delle Aree di Faenza, Forlì, Imola, Lugo, Ravenna, scende in campo al fianco degli agricoltori colpiti dal maltempo. Già a partire dalle inondazioni avvenute sul territorio a partire dal 12 maggio scorso (che avevano causato ingenti danni alla produzione e agli impianti), la Bcc ravennate, forlivese e imolese ha riattivato un apposito plafond di 10 milioni di euro contro le calamità naturali. La Banca è in grado di mettere a disposizione degli imprenditori interessati dei finanziamenti a medio termine con un periodo di pre-ammortamento di durata massima di 18 mesi, al fine di agevolare il ripristino della normale attività al più presto possibile. In alternativa, per i clienti che hanno già mutui in essere, è possibile richiedere la sospensione delle rate per 12 mesi. 

Infine anche Crédit Agricole Italia ha messo a disposizione linee di credito finalizzate a fronteggiare i danni subiti fornendo la liquidità necessaria per affrontare l’emergenza: i finanziamenti potranno essere erogati fino a un massimo di 200mila euro per singolo beneficiario anche con finanziamenti chirografari della durata massima di 48 mesi con rate mensili. Il plafond attivato dall’istituto per l’emergenza è di 10 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Il furgone esce di strada e si cappotta contro un cartellone pubblicitario: paura per due persone

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

  • Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: peggio di lei solo Milano, Rimini e Trieste

Torna su
RavennaToday è in caricamento