Tre rate per pagare l'Imu sulla prima casa

Tre rate per pagare l'Imu sulla prima casa. E' quanto ha stabilito la Commissione Finanze della Camera, che ha approvato l'emendamento del relatore del Pdl, Gianfranco Conte

Redazione 16 aprile 2012

Tre rate per pagare l'Imu sulla prima casa. E’ quanto ha stabilito la Commissione Finanze della Camera, che ha approvato l’emendamento del relatore del Pdl, Gianfranco Conte. Per l'anno 2012 l'imposta dovuta per l'abitazione principale e per le relative pertinenze è versata in tre rate: 16 giugno, 16 settembre e 16 dicembre. Nelle prime due rate è previsto il pagamento di un terzo dell'imposta calcolata applicando l'aliquota di base e la detrazione previste.

Annuncio promozionale

La terza rata è a saldo dell'imposta complessivamente dovuta per l'intero anno con conguaglio sulle precedenti. Per la seconda invece le rate rimangono due. Il conguaglio dovrà tenere conto dell'imposta dovuta considerando che i Comuni hanno la possibilità di aumentare o diminuire l'aliquota base in misura pari a 0,2 punti percentuali. Nel caso di separazione o divorzio pagherà l'Imu chi resta nella casa, chi ha dunque un "diritto di abitazione" anche se non necessariamente ne è proprietario.

imu

Commenti