L'Oms vuole tassare salumi e l'olio d'oliva: "Un attacco alle produzioni di qualità"

L’Onu e l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) vogliono tassare i prodotti alimentari contenenti grassi insaturi, sale e zuccheri per combattere le malattie cardiovascolari, il diabete e il cancro

"Ancora una volta a finire sotto scacco sono i prodotti principe del made in Italy e della dieta mediterranea". È questo il commento di Coldiretti Ravenna all’annuncio che l’Onu e l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) vogliono tassare i prodotti alimentari contenenti grassi insaturi, sale e zuccheri per combattere le malattie cardiovascolari, il diabete e il cancro. Ad essere messi sotto accusa ci sono anche prodotti tipici come i nostri prosciutti e salami di Mora, fino all’olio d’oliva di Brisighella e il vino.

"L’assurdità di questa guerra santa è che ad essere colpiti sono quei prodotti della Dieta Mediterranea, riconosciuta proprio dall’Oms come dieta “allunga-vita”, che ha reso l’Italia uno dei Paesi con la popolazione più longeva al mondo e che ha conquistato il riconoscimento di patrimonio immateriale dell’Umanità dall’Unesco - evidenzia Coldiretti -. Si tratta di un altro pesante attacco al made in Italy, come è già avvenuto in Francia e in Inghilterra con le etichette a semaforo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il fatto più preoccupante è che si crea allarmismo presso i consumatori con il rischio concreto che vengano percepiti come salutari prodotti di scarsa qualità come bibite gassate prive di zucchero, mentre vengono bocciati prodotti ricchi di elementi fondamentali per una dieta equilibrata (vitamine, minerali), come l’olio extravergine e il Parmigiano Reggiano. Si rischia – conclude Coldiretti – che venga messo in discussione non solo un importante costume alimentare, ma anche un sistema produttivo di qualità che genera nella sola Emilia Romagna un volume d’affari di 14,8 miliardi di euro con 70 mila occupati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • Tragico schianto tra tre auto all'incrocio: muore un automobilista

  • I vantaggi del fitwalking, un ottimo modo per dimagrire e rimettersi in forma

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

Torna su
RavennaToday è in caricamento