La Ministra dell'Agricoltura alla festa per i 120 anni del Consorzio Agrario

Il Consorzio Agrario di Ravenna festeggia 120 anni con un grande evento pubblico per soci, dipendenti, clienti e fornitori, per festeggiare insieme l’importante traguardo

Il Consorzio Agrario di Ravenna festeggia 120 anni con un grande evento pubblico per soci, dipendenti, clienti e fornitori, per festeggiare insieme l’importante traguardo. L’appuntamento è fissato per sabato 16 novembre presso la Campaza, luogo dove sarà allestito a partire dalle 9.00 un grande spazio espositivo. Alle 10.00 si svolgerà il convegno dal titolo "I servizi al centro. Il consorzio agrario per un’agricoltura che cambia", al quale parteciperanno Raimondo Ricci Bitti e Massimo Masetti, rispettivamente Presidente e direttore del Consorzio, Antonio Patuelli, presidente dell’Abi e della Cassa di Ravenna, Maurizio Gardini, presidente Confcooperative, Denis Pantini, Responsabile Area Agroalimentare di Nomisma. Ospite d’onore la Ministra delle politiche agricole alimentari e forestali Teresa Bellanova.

Il Consorzio Agrario di Ravenna, da sempre punto di riferimento del mondo agricolo del territorio, detiene importanti quote di mercato in tutta la provincia sia nei mezzi tecnici istituzionali (agrofarmaci, fertilizzanti, sementi, carburanti agricoli) che nelle macchine agricole. L’esercizio 2018 è stato chiuso con un valore della produzione di circa 111 milioni di euro, 9 in più rispetto al bilancio 2017.

“Sostenibilità, salubrità, innovazione e mercato: attorno a queste quattro parole – dichiara il presidente Raimondo Ricci Bitti - ruota oggi il ruolo del Consorzio Agrario di Ravenna, che è ancora oggi lo stesso dei padri fondatori: fornire servizi utili all’agricoltura. Oggi declinare questa mission significa riuscire ad intercettare le esigenze dell’industria alimentare, interpretando il trend dei mercati e consigliando ad esempio una certa produzione anziché un’altra. Siamo inoltre chiamati oggi più che mai ad adeguare le nostre risposte a fenomeni di stretta attualità per il comparto quali i mutamenti climatici”.

“I produttori che si servono del Consorzio mostrano un elevatissimo grado di fidelizzazione sia per gli acquisti di merce che per i conferimenti di cereali - spiega il direttore Massimo Masetti - Gli elevati standard qualitativi garantiti nella commercializzazione dei cereali hanno reso possibile in questi anni l’accreditamento del Consorzio quale fornitore affidabile da parte delle principali industrie di trasformazione del settore”. Per la ricorrenza dei 120 anni il Consorzio ha commissionato un’opera celebrativa al pittore e scultore italiano Mimmo Paladino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

Torna su
RavennaToday è in caricamento