Negozi in aree svantaggiate: in arrivo un bando da 800mila euro

Buone notizie per il commercio: è infatti in arrivo un bando regionale da 800mila euro per gli esercizi commerciali polifunzionali in aree svantaggiate

Buone notizie per il commercio: è infatti in arrivo un bando regionale da 800mila euro per gli esercizi commerciali polifunzionali in aree svantaggiate. “Avevamo promesso di rendere più efficaci le misure a sostegno del piccolo commercio nelle aree montane e periferiche a rischio spopolamento, e così è stato – spiegano i consiglieri regionali Manuela Rontini e Mirco Bagnari – Sostenere queste attività significa mantenere vive le comunità a cui offrono un prezioso servizio. Il bando, da 800mila euro (400mila euro per il 2019 e 400mila euro per il 2020), prevede l’assegnazione di contributi per progetti di insediamento, avvio o sviluppo di attività in aree a rarefazione commerciale. Si tratta di zone caratterizzate dalla presenza di massimo 3 esercizi per meno di 3.000 abitanti (ovvero con un rapporto di desertificazione dello 0,003%). Sono comprese anche quelle aree con meno di 350 abitanti e un solo esercizio commerciale attivo”.

Le aree sono state individuate dalle Amministrazioni comunali: in Emilia-Romagna sono 462, dislocate in 39 diversi Comuni, 24 dei quali sono 24 montani. “Ad oggi, i Comuni in provincia di Ravenna che hanno comunicato interesse per questa misura e mappato le aree a rarefazione commerciale sono Faenza, Brisighella, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Riolo Terme e Solarolo – spiegano i consiglieri Pd – Gli esercizi dovranno prevedere la vendita al dettaglio di alimenti e bevande insieme ad almeno altre tre attività: commerciale, servizi per abitanti e turisti, attività integrativa ricettiva. Le risorse potranno essere destinate all’acquisizione o ristrutturazione dei locali, all’acquisto di veicoli commerciali, strumentazione e arredi, all’allestimento di punti di informazioni turistici o sportelli di pubblica utilità per la collettività. Copertura possibile anche per la formazione di scorte necessarie alla realizzazione del programma di investimento, entro al limite massimo del 30% del totale. Per ogni esercizio è previsto un finanziamento massimo di 40mila euro, che potrà coprire fino al 60% delle spese”.

“Siamo consapevoli - concludono Rontini e Bagnari - che il bando non risolve tutti i problemi del commercio al dettaglio in sede fissa, o delle zone montane, ma è una misura concreta di sostegno a chi crede nel proprio territorio e vuole continuare a farlo vivere. Dopo il bando per l’innovazione tecnologica dei negozi di vicinato, con questo ulteriore provvedimento vogliamo aiutare i titolari delle piccole botteghe nelle frazioni e nei paesi di campagna: commercianti che con la loro attività garantiscono alle comunità locali servizi che vanno ben oltre lo scambio di merci, essendo diventati punto di riferimento per i residenti a cui assicurano anche un maggior livello di sicurezza”.

Nell’assegnazione delle risorse saranno premiate quelle imprese che intendono insediarsi o avviare un esercizio in aree caratterizzate dalla totale assenza di esercizi di somministrazione e vendita al dettaglio di prodotti alimentari; a seguire saranno valorizzate in graduatoria quelle imprese già localizzate che intendono avviare un’attività in aree con massimo due esercizi attivi.

Potrebbe interessarti

  • Case popolari: tutte le informazioni utili per il Comune di Ravenna

  • Le 10 cose da fare prima della fine dell'estate

  • Viaggiare sicuri, ecco i trucchi per combattere il caldo in in auto

  • Pannelli fotovoltaici, tutti i vantaggi dell'energia solare

I più letti della settimana

  • Macabro ritrovamento nell'abitazione in centro: uomo trovato in un lago di sangue

  • Confermato il caso di dengue: scattate le misure straordinarie

  • La vedova di Vigor Bovolenta Federica Lisi riscopre l’amore: "Sono molto serena"

  • Perde il controllo dell'auto sulla Romea: famiglia in ospedale, gravissima la madre

  • Torna a tremare la terra: scossa di terremoto nel cuore dell'Adriatico

  • Meteo, graduale peggioramento: in arrivo temporali e temperature più fresche

Torna su
RavennaToday è in caricamento