Stop alle estrazioni, la Lega: "A chi giova affossare un settore trainante per la città?"

E' quanto si domanda Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna, in seguito alla visita di Conte al distretto Eni di Ravenna

“Inutile girarci intorno. La domanda è se il premier Giuseppe Conte abbia il polso della situazione economica del Paese e conosca esigenze e peculiarità dei territori e, in questo caso, per quali motivi avalli decisioni come il blocco dello sfruttamento dei giacimenti di gas metano in Adriatico". E' quanto afferma Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna, in seguito alla visita di Conte al distretto Eni di Ravenna.

"Non sono interrogativi oziosi - spiega Morrone - Conte ha di fatto confermato, a Ravenna, lo stop al rilascio di nuove concessioni di trivellazione per l’estrazione di idrocarburi deludendo le legittime aspettative di aziende e lavoratori, ma diffondendo anche un chiaro segnale dell’orientamento di questo governo, che sembra remare contro una ripresa del Paese per ragioni tutte da capire. Non si comprende, infatti, chi possa trovare giovamento dal mettere in ginocchio un settore trainante per Ravenna, per la regione Emilia Romagna e per l’economia italiana come quello della produzione del gas. E sarebbe certamente ora che il Partito democratico, a tutti i livelli, superasse la fase degli inutili appelli per spiegare quali siano i veri motivi della miope chiusura di Conte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Apre in centro un bar per giovani gestito da giovani: "E se prendi 30 e lode la colazione te la offriamo noi"

  • Precipita in un canalone con la mountan bike: attimi di terrore per un ravennate

Torna su
RavennaToday è in caricamento