Esperimento riuscito: oltre 2500 persone al temporary shop Melandri Gaudenzio

Ebbene: complici il periodo natalizio, un adeguato "battage" a livello di web e diverse linee di prodotti appositamente creati dalla Melandri per questo specifico ambito, lo shop ha avuto risultati decisamente eccellenti

Si trattava di un esperimento, il “Temporary Shop” dell’azienda Melandri Gaudenzio all’interno dello spazio Ascom di piazza della Libertà a Bagnacavallo, che è stato aperto per quasi tutto il mese di dicembre, dal 5 al 31. Era una novità assoluta: sia per l’Ascom territoriale, che ambiva a sperimentare la validità della formula “temporary shop”; sia per la Melandri, azienda bagnacavallese attiva da quasi settant’anni nel campo della produzione di legumi e cereali - con rapporti commerciali in tutto il mondo e una presenza corposa nella grande distribuzione - ma che non aveva mai attivato un punto vendita a marchio proprio.

Ebbene: complici il periodo natalizio, un adeguato “battage” a livello di web e diverse linee di prodotti appositamente creati dalla Melandri per questo specifico ambito, lo shop ha avuto risultati decisamente eccellenti. Oltre 2.500 persone lo hanno visitato nel corso del mese, affollando in particolare sia l’inaugurazione che i quattro pomeriggi in cui i prodotti della Melandri sono stati la base per la degustazione di squisite e originali ricette proposte in diretta dallo chef faentino Fabrizio Mantovani. Degustazioni molto partecipate, che hanno anche fatto capire come utilizzare al meglio i molteplici prodotti Melandri - dai cereali alle lenticchie, dalla quinoa al sorgo ai ceci - per realizzare pietanze al tempo stesso semplici e gustose.
E la degustazione conclusiva di mercoledì 30 dicembre (inevitabilmente incentrata sulle lenticchie, alla vigilia di Capodanno) ha avuto anche, fra le centinaia di presenti, un ospite speciale come Claudio Dirani, il batterista dei Modà.

“Siamo davvero molto contenti di questo mese di attività - sottolinea Roberta Colla Melandri, nipote di Gaudenzio, che guida l’azienda dalla morte del nonno -: per cui vogliamo ringraziare il Comune di Bagnacavallo, l’Ascom lughese e lo Chef Fabrizio Mantovani per la collaborazione, l’agenzia Pagina per il lavoro svolto a livello di immagine e tutti coloro che sono venuti a visitare il nostro shop in questo mese. I risultati registrati in termini di vendita sono stati significativi, non solo per prodotti più classici come le zuppe e le lenticchie, ma anche per linee particolari come quella dei prodotti “neri”: questi riscontri ci forniscono suggerimenti importanti per il prosieguo della nostra attività. E non escludo, visti i risultati ottenuti in questo mese, che l’idea di un nostro punto vendita diretto - questa volta stabile - oppure altre iniziative analoghe possano concretizzarsi nei prossimi mesi”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      In giro per i monumenti con la Visit Card in tasca: piace la Romagna unita

    • Cronaca

      Sparatoria nel parcheggio del pronto soccorso: arrestato un 35enne lughese

    • Cronaca

      Dopo il funerale, una messa aperta a tutti per ricordare Giulia Ballestri

    • Cronaca

      Carabinieri, nuovo comandante per il Nucleo Investigativo: è Antonio Pisapia

    I più letti della settimana

    • Bagnacavallo, festeggiati i 50 anni di attività del Calzaturificio Emanuela

    • "Valli e Pinete", riparte il percorso gastronomico: menù di stagione con i prodotti del territorio

    • Autorità Portuale Ravenna, presidenza ancora vacante: "Equilibri politici difficili da trovare"

    • Cambiamenti Cna, premiate le tre migliori start up ravennati

    • Marina di Ravenna, a Marinara "Il Gavone" diventa più grande

    • Infrastrutture: al via i nuovi collegamenti ferroviari merci da Lugo e Giovinazzo

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento