Turismo 'slow' ed energia pulita tra le nuove start up dell'incubatore

I quattro progetti d’impresa selezionati tra quelli pervenuti da tutta Italia dal 2 settembre avranno accesso agli spazi e ai servizi dell’incubatore

DpA Nautical Wind Turbine, Touripp, Togovan e Airitage sono i quattro progetti d’impresa selezionati tra quelli pervenuti da tutta Italia e che dal 2 settembre avranno accesso agli spazi e ai servizi dell’incubatore "coLABoRa". I quattro progetti che, dopo l’anno di incubazione, potranno diventare vere e proprie imprese, hanno partecipato al bando startup coLABoRA 2019 del Comune di Ravenna e sono stati selezionati da un Comitato scientifico a seguito della Startup School organizzata dalla Fondazione Eni Enrico Mattei (Feem). L’iniziativa è resa possibile anche grazie ai contribuiti messi a disposizione da Eni nel quadro degli accordi di collaborazione con il Comune di Ravenna.

All’evento finale, che si è tenuto a fine luglio e che ha selezionato le idee progettuali ritenute migliori, hanno partecipato tra gli altri Massimo Cameliani, assessore allo Sviluppo economico del Comune, Barbara Naldini della Camera di Commercio, Cecilia Mezzano della Feem. Le idee d’impresa sono state valutate sulla base del lavoro svolto durante la StartUp School e secondo diversi criteri coerenti con il bando: dalla motivazione alla capacità espositiva, dalle potenzialità di successo dell’idea alle capacità del team di lavoro.

“E’ sempre una bella soddisfazione – ha affermato l’assessore Cameliani – conoscere e sostenere i progetti di giovani che grazie al nostro bando hanno l’opportunità di diventare imprenditori e realizzare le proprie idee, sempre originali e innovative, in grado di competere con le innumerevoli sfide che il mondo economico e produttivo pone oggi a chi vuole fare impresa. Auguriamo alle idee selezionate, tutte molto interessanti, di diventare imprese di successo utili alla crescita del territorio”.

Le prime quattro idee d’impresa classificate sono impegnate in diversi settori all’avanguardia: dpA Nautical Wind Turbine propone un nuovo strumento capace di generare energia pulita quando non è possibile collegarsi a una rete; Touripp prevede un portale di comparazione per la scelta del miglior viaggio organizzato; Togovan predispone un progetto di sharing economy e marketing territoriale che mette in relazione gli appassionati di van e gli amanti del viaggiare slow;  Airitage mette in campo un insieme di servizi rapidi e personalizzabili per la conservazione dei beni artistici privati.

Il Comitato scientifico era composto da Barbara Naldini, responsabile del Servizio Affari generali e promozione della Camera di Commercio, da Luca Mazzara, docente di economia aziendale e presidente del Campus di Forlì, da Alessandro Martinini, Capo Area Sviluppo Economico, Turismo e Sport del Comune di Ravenna. La graduatoria è pubblicata sul sito del Comune di Ravenna, sul sito di coLABoRA e sul sito di Emilia Romagna Startup.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale sull'Adriatica, un morto e due feriti gravi

  • Dramma sui binari: perde la vita travolta da un treno

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Rubava nel supermercato dove lavora: dipendente infedele nella rete dei Carabinieri

  • Scoppia l'incendio nell'officina meccanica, mobilitati i vigili del fuoco

Torna su
RavennaToday è in caricamento