Un fondo per l'innovazione tecnologica e il marketing delle imprese vitivinicole

Un fondo che ha l'obiettivo di sostenere investimenti in modernizzazione tecnologica-strutturale e il marketing digitale-innovativo delle imprese agricole che producono e commercializzano vino

Un fondo da oltre 5 milioni di euro che ha l'obiettivo di sostenere investimenti in modernizzazione tecnologica-strutturale e il marketing digitale-innovativo delle imprese agricole che producono e commercializzano vino. Con la delibera della Regione Emilia-Romagna, pubblicata di recente, viene approvato il bando 2020 'Misura Investimenti' nell’ambito del Programma di sostegno nazionale al settore vitivinicolo. 

Il Programma ha una dotazione finanziaria complessiva di 5.442.275,48 euro. Il budget disponibile è suddiviso in due tranche: il 40% delle risorse è destinato a finanziare i progetti di investimento presentati da imprese agricole che producono vino; il restante 60% è invece riservato alle aziende agroindustriali che commercializzano il vino prodotto con materia prima in prevalenza acquistata da terzi o conferita da soci. Saranno pertanto due le graduatorie finali. Escluse dai contributi le imprese che effettuano la sola commercializzazione dei prodotti.

I progetti di investimento, devono essere compresi tra un minimo di 40mila e un massimo di un milione di euro. La percentuale di aiuto è fissata al 40% delle spese ammissibili per le micro, piccole e medie imprese, scende al 20% nel caso di aziende fino a 750 dipendenti e fatturato annuo inferiore ai 200 milioni di euro (aziende intermedie) e al 19% per le imprese ancora più grandi. Gli investimenti per i quali potrà essere richiesto il contributo spaziano dallacostruzione e ristrutturazione di immobili, all’acquisto di impianti e macchinari specifici, fino all’allestimento di negozi per vendita diretta al consumatore finale dei prodotti aziendali e alla creazione di siti internet per l’e-commerce.Le domande vanno presentate entro il 15 novembre 2019. Coldiretti Ravenna invita fin da ora tutte le aziende interessate a prendere contatto con l'ufficio Caa Condiretti della zona di riferimento per un esame della propria situazione aziendale propedeutico all'eventuale presentazione della domanda.​

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo violento schianto all'incrocio pericoloso: tre giovani in ospedale

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Muore a 57 anni dopo un'operazione: si indaga per omicidio colposo

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

Torna su
RavennaToday è in caricamento