Alla Classense una giornata per riflettere su Pensiero Ospitale e cosmopolitismo

  • Dove
    Biblioteca Classense
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 29/09/2018 al 29/09/2018
    21
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

“Futura Umanità” è il tema dell’edizione 2018 di “Mens – a, festival su Pensiero Ospitale e cosmopolitismo, tra scienze umane, filosofia e storia”, con numerosi incontri e conferenze che si sono già svolti tra maggio e giugno a Bologna e a Vignola e che il 29 settembre riguarderanno Ravenna. Alle 21, in prima nazionale l’attore Lino Guanciale terrà, nella sala Muratori della biblioteca Classense il reading “Le belle parole per una futura umanità – vita, temperanza, gentilezza, dialogo, perseveranza, alba...”. Ideatrice del testo è Beatrice Balsamo, direttore scientifico di Mens-a, esperta di narrazioni e sul lavoro dell’attore. Il testo sperimentale è una tessitura narrativa dalle voci di grandi umanisti. Tramite esse si vuole stimolare la comprensione più profonda delle parole scelte, così da pensare e riflettere più intimamente.

L’appuntamento, introdotto dal direttore dell’Istituzione Biblioteca Classense Maurizio Tarantino, sarà preceduto, alle 17.30 nella sala Dantesca della Classense, da due incontri: il primo, con Giorgio Simonelli (professore di Giornalismo radiofonico e televisivo all’Università Cattolica di Milano, consulente del programma TvTalk di Rai Tre) su “L'Umanesimo in Televisione: Dante, da Albertazzi a Greenway”; il secondo con la filosofa Ágnes Heller su “Per una civiltà dell'universalmente umano”.

L’intento di “Mens – a” è quello di riflettere sul pensiero inclusivo, la tolleranza, la capacità conviviale e relazionale che consentano uno stile di vita in-comune, basato sull’accoglienza del “migliore argomento”, come direbbe Habermas. Visti gli irrazionalismi e la violenza, i temi di “Mens –a” sono molto importanti, nell'oggi.

L’obiettivo di “Mens – a” è quello di creare una rete che valorizzi innovazioni di processi, il pluralismo culturale, il Patrimonio vivente, nell’orizzonte di cultura metropolitana e turismo intelligente. L’evento vuole favorire il cosmopolitismo che va compreso come fiducia e consapevolezza nella funzione storica della cultura, quale unico strumento che consente comunicazione e dialogo fra gli uomini e le società. “Mens – a” è promosso dalla associazione Apun (Progetti per l'Uomo) in collaborazione con l’assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, l’Università di Bologna, i Comuni di Bologna, Vignola, Ravenna, l’Istituzione Biblioteca Classense e Ravenna Antica, con il patrocinio del Mibac.

“La collaborazione con Mens-a – afferma l’assessora alla Cultura Elsa Signorino - che da anni realizza eventi di grande interesse per il prestigio dei protagonisti e il successo di pubblico si inscrive nel ricco programma di “Ravenna per Dante”. L’appuntamento ravennate della rassegna Mens-a è infatti un focus dedicato ad una riflessione sui grandi valori dell’uomo, voluto a Ravenna per la sua identità dantesca. La Commedia, che proprio nella nostra città fu conclusa, non soltanto ci offre una rappresentazione dell’umano capace di coglierne ogni aspetto, dai più elevati ai più umili e quotidiani, fino ai più abietti, ma anche nella conclusa armonia della forma poetica è espressione di ciò che costituisce l’identità stessa della civiltà occidentale”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • "L'educazione è cosa di cuore", un incontro con Mariapia Veladiano

    • Gratis
    • 31 gennaio 2020
    • Salone Don Bosco
  • L'Inspirational Talk sul lavoro e formazione con Francesco Matteucci

    • solo oggi
    • Gratis
    • 27 gennaio 2020
    • coLABoRA
  • Veronica Pivetti in città per presentare il romanzo "Per sole donne"

    • Gratis
    • 1 febbraio 2020
    • Mercato Coperto

I più visti

  • Una serata a caccia di fantasmi tra i luoghi "infestati" di Romagna

    • 1 febbraio 2020
    • ritrovo a Villa Laderchi (La Rotonda)
  • J-Ax fa tappa a Ravenna: un mini-live per presentare il nuovo album "Reale"

    • solo domani
    • 28 gennaio 2020
    • Centro Commerciale Esp
  • "Il privilegio dell’inquietudine": la grande grafica nella mostra dedicata ad Albrecht Dürer

    • Gratis
    • dal 21 settembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • Grandi successi e tante sorprese: Massimo Ranieri torna a incantare Ravenna

    • 11 febbraio 2020
    • Teatro Alighieri
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento