Bagnacavallo, ecco i film in programma al parco delle Cappuccine

  • Dove
    cineparco delle Cappuccine
    Indirizzo non disponibile
    Bagnacavallo
  • Quando
    Dal 28/06/2016 al 03/07/2016
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    6 euro (intero) e 5 euro (ridotto under 18 e soci libreria Alfabeta). È inoltre possibile sottoscrivere un abbonamento per dieci serate a 40 euro.
  • Altre Informazioni

La settimana cinematografica dell'arena delle Cappuccine, a Bagnacavallo, propone grandi film del cinema internazionale e italiano. Si andrà dall'agente speciale più famoso della storia del cinema al film rivelazione ai David di Donatello 2016.

Per la rassegna Bagnacavallo al cinema martedì e mercoledi è infatti in programma Spectre – 007. L'intramontabile personaggio nato dalla penna di Ian Fleming è impersonato da Daniel Craig in questo secondo episodio firmato da Sam Mendes.

Giovedì 30 giugno si proietterà La legge del mercato, film di denuncia del regista francese Stéphane Brizé dove il protagonista si trova disoccupato dopo venticinque anni di attività a confrontarsi con un mondo del lavoro radicalmente cambiato.

Il mese di luglio inizierà venerdì 1 con il cinema italiano di Claudio Cupellini e il suo Alaska, storia di grandi eventi e clamorosi ribaltamenti, di inseguimenti forsennati e decisioni repentine che traduce nel cinema drammatico il passo esagerato del cinema d'avventura, seguendo i due protagonisti fra Francia e Italia.

Sempre italiano è il regista Matteo Rovere, che sarà a Bagnacavallo per presentare il suo ultimo film, Veloce come il vento, in programma sabato 2 luglio, per la rassegna Accadde Domani dedicata agli incontri con gli autori e realizzata in collaborazione con la Fice Emilia-Romagna. Nato a Roma ma con radici in Romagna, Rovere porta sul grande schermo una storia vera raccontatagli da un meccanico e ambientata nel mondo dei rally. Stefano Accorsi è un grande campione in declino, che ha distrutto vita e carriera con le droghe, e Matilda De Angelis, al suo esordio cinematografico, è la sorella, con il motore nel dna ma anche responsabilità adulte e piedi ben piantati per terra.

Domenica 3 luglio (e in replica lunedì 4) la settimana si concluderà con il pluripremiato Lo chiamavano Jeeg Robot, ben sei riconoscimenti agli ultimi David di Donatello fra i quali quello come miglior regista esordiente a Gabriele Mainetti e l'en plein dei quattro interpreti: migliori attori protagonisti Claudio Santamaria e Ilenia Pastorelli e migliori non protagonisti Luca Marinelli e Antonia Truppo.

La rassegna, giunta alla trentaduesima edizione, è organizzata dal cinecircolo Fuoriquadro per il Comune presso il cineparco delle Cappuccine e proseguirà fino al 31 agosto.

L'inizio delle proiezioni è fissato per le 21.30 e saranno distribuiti cuscini all'ingresso dell'arena.
Restano invariati i prezzi dei biglietti: 6 euro (intero) e 5 euro (ridotto under 18 e soci libreria Alfabeta). È inoltre possibile sottoscrivere un abbonamento per dieci serate a 40 euro.

Il parco delle Cappuccine è in via Berti 6 a Bagnacavallo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • Dal palco di Sanremo a quello del Bronson: Bugo in concerto

    • 7 marzo 2020
    • Bronson
  • La sfida ceramica di Picasso. Un legame di lunga data tra l'artista e Faenza

    • dal 1 novembre 2019 al 12 aprile 2020
    • MIC - Museo Internazionale della Ceramica
  • Musica, mercatini e piatti della tradizione alla Sagra della Seppia

    • dal 17 al 22 marzo 2020
    • centro commerciale di Pinarella
  • Gastronomia, vino, musica e riti antichi con i “Lòm a Merz”

    • 1 marzo 2020
    • Torre di Oriolo dei Fichi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento