La disinibita vocalità di Camille​ Bertault colpisce anche in Romagna

Fusignano è una delle piazze più gettonate dall’edizione 2019 di Crossroads. Il festival itinerante organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna farà tappa con ben quattro concerti nella cittadina romagnola. Il primo appuntamento sarà venerdì 15 marzo alle ore 21 all’Auditorium Corelli con Camille​ Bertault, cantante francese che dopo aver spopolato sul web ha conquistato anche i veri palcoscenici con la sua disinibita vocalità. La si ascolterà a capo di un quartetto completato da Fady Farah (pianoforte), Christophe Minck (contrabbasso, basso elettrico) e Pierre Demange (batteria). Il concerto è realizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Fusignano. Biglietti: intero euro 15, ridotto 12.

Per arrivare ai vertici delle classifiche di visualizzazioni su internet, le capacità artistiche non sono certo una necessità. Ma a volte, inaspettatamente, YouTube e Facebook premiano i talenti.

Così è stato per la parigina e appena trentenne Camille​ Bertault: nel 2015, respinta a un esame del Conservatorio di Parigi, si sfoga nel privato di casa sua. Trascrive il celeberrimo assolo di John Coltrane in Giant Steps, scrive nuovi versi in francese per il resto del brano e, coraggiosamente, si autoimmortala in un video mentre fa vocalizzi funambolici con l’incisione originale di Coltrane in sottofondo. Tutto ciò senza la minima velleità: solo per inviare il video agli amici tramite Facebook. Tempo una settimana e gli amici che hanno visualizzato il videoclip sono centinaia di migliaia, in giro per il mondo. Il gioco continua con nuove creazioni ‘fatte in casa’, facendo lievitare ulteriormente il numero dei fan online: Camille a questo punto ha aperto un suo canale YouTube per riversare questo spontaneo estro canoro.

Nel 2016 è arrivato il primo disco ufficiale, En Vie (Sunnyside): quella che poteva essere una bizzarra eroina telematica si è dimostrata una vocalist di inaudito talento. Timing impeccabile, swing che scorre con spontaneità, freschezza interpretativa, emissione rigogliosa: sembrava un gioco e invece eccoci qua con una giovanissima interprete che in un sol colpo apre abissi tra sé e il resto del sempre nutrito squadrone delle cantanti jazz emergenti.

Il secondo disco della Bertault, uscito nel 2018, segna il passaggio alla OKeh/Sony e strizza l’occhio sin dal titolo (Pas de géant) al ‘segreto’ del suo successo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • Un picnic itinerante in collina per godere dei sapori di stagione

    • solo oggi
    • 31 maggio 2020
    • Oriolo dei Fichi
  • La storia della Petrolifera in 47 fotografie

    • Gratis
    • dal 24 maggio al 14 giugno 2020
    • Galleria FaroArte di Marina di Ravenna
  • Speciali visite guidate tra castelli ed erbe medicinali

    • dal 31 maggio al 2 giugno 2020
    • Rocca di Riolo e giardino delle Erbe di Casola Valsenio
  • Le magnifiche opere di Picasso nella sua "sfida alla ceramica”

    • Gratis
    • dal 18 maggio al 2 giugno 2020
    • MIC - Museo Internazionale della Ceramica
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento