←Tutti gli eventi

Ravenna Festival, il Chicago Children’s Choir e il suo tributo a Michael Jackson

Redazione 22 giugno 2012

Presso Palazzo Mauro De André Dal 23/06/2012 Al 23/06/2012

La musica è uno fra i pochi, veri linguaggi universali. Il Festival lo sostiene e lo dimostra da sempre, proponendo di volta in volta eccellenze del panorama internazionale ed eventi indimenticabili. Così l’edizione 2012, indagando le innumerevoli sfaccettature espressive della coralità, non poteva che incontrare il Chicago Children’s Choir, una delle formazioni giovanili più famose al mondo, che si esibirà al Palazzo Mauro De Andrè sabato 23 giugno alle 21.

‘Dal gospel a Michael Jackson’ il titolo dello spettacolo che segna il ritorno del Coro di Chicago al Festival – dove si erano già esibiti nel 1997 - con un programma estremamente variegato che spazia da spiritual tradizionali e celebri come ‘My Soul’s Been Anchored in the Lord’ a songs immortali come ‘Hallelujah’ di Leonard Coen e ‘God Bless the Child’ di Billy Holiday e Arthur Herzog, dal jazz ai canti tradizionali africani e orientali, fino all’irresistibile medley finale tributo a Michael Jackson.

Il concerto è reso possibile grazie al prezioso contributo del Credito Cooperativo Ravennate e Imolese e di Confartigianato Ravenna.

Diretto da Josephine Lee (attuale presidente e direttrice artistica dell’istituzione) il coro si avvale delle coreografie di Judy Hanson, mentre l’accompagnamento musicale sarà di John Goodwins al pianoforte, Mitchell Owens alle tastiere e Jonathan Wenzel alle percussioni. Il concerto vedrà anche la partecipazione del coro “Libere note” della scuola elementare ‘Mordani’ di Ravenna, che eseguirà tre brani da solo per affiancarsi poi al Chicago Children’s Choir nell’esecuzione di ‘I Need You To Survive’ recente composizione di David Frazier e Hezekiah Walker.

‘Giving voice to voices’: parole che divengono realtà e suono. Un coro di questo genere non poteva che nascere lì, nella città dove più fitto è l’intreccio multiculturale e multirazziale, a Chicago, la città del vento. Fondato dal reverendo Christopher Moore nel 1956, nel pieno delle lotte per i diritti civili, il Coro coinvolge migliaia di ragazzi dei più diversi strati sociali e culturali perché nel cantare insieme è riposto il segreto della comprensione reciproca. È un’istituzione multietnica e multiculturale per l’educazione musicale, che mira all’evoluzione di bambini e giovani attraverso l’eccellenza nella musica. Attualmente accoglie 3000 giovani dagli 8 ai 18 anni, suddivisi nei cori scolastici di cinquanta istituti, in programmi, doposcuola realizzati in otto quartieri di Chicago e nel complesso corale universalmente acclamato, in cui sono raccolte le voci migliori.

Il Coro, che ha ricevuto un Chicago/Midwest Emmy Award per il documentario ‘Songs on the Road to Freedom’ e compare regolarmente in varie trasmissioni radiofoniche e televisive, come ‘Oprah’, ‘Today’ sulla NBC e ‘From the Top: Live from Carnegie Hall’ sulla PBS, collabora stabilmente con la Chicago Symphony Orchestra e la Lyric Opera of Chicago. Le tournée nazionali e internazionali hanno visto il complesso corale impegnato in numerosi paesi - Stati Uniti, Canada, Sudafrica, Argentina, Uruguay, Corea, Giappone nonché Europa - e di fronte a personalità quali Bill e Hillary Clinton, il Dalai Lama, Nelson Mandela, il presidente cinese Hu Jintau, l’arcivescovo Desmond Tutu, i Comitati olimpici statunitense e internazionale. Ha anche cantato con o per celebri artisti come Luciano Pavarotti, Riccardo Muti, Quincy Jones, Beyoncé Knowles, Yo-Yo Ma, Enrique Iglesias, Celine Dion.

Il Chicago Children’s Choir è un ente non profit che si sostiene, come accade negli Stati Uniti, esclusivamente grazie alle determinanti donazioni di sostenitori privati, consentendo a tutte le famiglie della città, anche se carenti di mezzi economici, di accedere ai programmi educativi. Questo programma di sostegno permette in estate la programmazione di tournée internazionali come quella che ha portato il coro in Europa e al Ravenna Festival.

Commenti

    Tutte le location di Ravenna

    Per mangiare in zona:

    Tutti i Ristoranti di Ravenna