17° edizione del festival internazionale di cortometraggi "Corti da sogni"

Il circolo Sogni presenta la diciassettesima edizione del festival internazionale di cortometraggi Corti da Sogni “Antonio Ricci”. La manifestazione, dedicata alla memoria di Antonio Ricci, si terrà a Ravenna dal 27 al 30 aprile al teatro Rasi.

Come da tradizione, l'ingresso alle proiezioni è gratuito (tesseramento in loco per il circolo Sogni 1 euro). Le proiezioni prenderanno il via mercoledì 27 aprile dalle 20,30.

Si proseguirà al giovedì con il calendario che prevede la visione di corti dalle 18 fino a sera (con aperitivo “cinematografico” intorno alle 19).

Al venerdì avremo le proiezioni del mattino (dalle 10), aperte al pubblico, nell’ambito del laboratorio promosso dal Grr festival e che vedrà protagonista la regista svedese Carin Bräck.

Sempre al venerdì la programmazione riprenderà alle 18 per proseguire per tutta la sera. Alle 19 ci sarà un aperitivo con tutti i presenti.

Il sabato è prevista una intensa giornata di cinema a partire dalle 9,15 con la proiezione dei corti dei Mitici Critici. Dopo i corti del mattino, si riprenderà alle 16 e dalle 20 ci sarà la serata finale, condotta dal giornalista Alberto Mazzotti, con la proiezione e la premiazione dei cortometraggi vincitori. La serata di premiazioni sarà preceduta da un aperitivo, intorno alle 19, in compagnia dei protagonisti del festival presenti a Ravenna.

“La nostra speranza – commentano gli organizzatori – è ripetere l’apprezzamento e il successo di pubblico ricevuti nelle ultime edizioni, quando il festival si è chiuso con circa 2.500 presenze nell'arco delle quattro giornate al teatro Rasi. Anche quest'anno proporremo un ricchissimo calendario con il meglio della produzione cinematografica italiana e internazionale”. “A inizio legislatura – ha aggiunto l’assessore alla Cultura Ouidad Bakkali– ci eravamo posti l’obiettivo di dare una caratura maggiormente internazionale a quello che era già palesemente un buon progetto, peraltro realizzato da un gruppo di persone che lavora a titolo esclusivamente volontario, e posso senz’altro dire che, mettendo in campo qualche risorsa in più, questo obiettivo è stato ampiamente raggiunto. La qualità e il gradimento del festival sono indubbi ed è assolutamente positivo il fatto che al suo interno vengano organizzate iniziative di coinvolgimento degli studenti di Ravenna, che danno risultati altrettanto buoni”.

Nell'edizione 2016 di Corti da Sogni saranno proposti 68 cortometraggi provenienti da 27 nazioni e selezionati tra le circa 1.800 opere iscritte al festival. Si contenderanno la vittoria finale cortometraggi profondamente diversi gli uni dagli altri per paese di provenienza, stili e mezzi a disposizione. Dei 1.800 lavori giunti in selezione, il 35% è rappresentato da opere prime; a testimonianza di ciò vi è anche la giovane età dei partecipanti, oltre il 50% dei registi e delle registe ha un'età compresa tra i 18 e i 34 anni. Le registe rappresentano il 34% di tutti gli iscritti al concorso. Produzioni giovani e indipendenti si contenderanno la vittoria finale anche con cortometraggi dai grandi nomi. Tra tutte spicca la produzione a firma di Ridley Scott e Michael Fassbender; si potranno inoltre ammirare le interpretazioni di star del calibro di Fanny Ardant e Vincent Cassel, per il cinema francese, e Giuseppe Battiston per l’Italia.

Il festival propone un autentico giro del mondo intorno al variegato e sempre più promettente universo cinematografico delle nuove generazioni di registi. Anche in un periodo in cui i confini geografici e politici diventano sempre più invalicabili, il cinema prosegue nel suo messaggio universale. Non ci saranno muri e frontiere a ostacolare il nostro percorso che attraverserà Europa, Americhe, Asia, Africa e Oceania. Tra le novità di quest'anno spicca la nascita del premio “Made in Italy” (fino all'anno scorso era una semplice menzione) per dedicare ancora più attenzione alla cinematografia italiana e ai giovani talenti nostrani. Il premio sarà assegnato nella serata di venerdì 29 aprile. Le quattro giornate di proiezioni saranno arricchite da numerosi eventi speciali. Innanzitutto, seguendo l'esperienza avviata nel 2015, si dà continuità alla collaborazione con il prestigioso Bergamo Film Meeting, grazie al quale proporremo una monografia dedicata  al maestro d’animazione lettone Vladimir Leschiov, che si distingue per una convinta resistenza alla computer animation e una grande padronanza tecnica.

Nella tradizionale finestra sui lungometraggi, sabato pomeriggio verrà proiettato il film “Io sto con la sposa” che racconta la storia di un viaggio attraverso l’Europa di un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano. I due incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra. Per evitare di essere arrestati come contrabbandieri decidono di mettere in scena un finto matrimonio. Infine, venerdì pomeriggio, affronteremo il tema delle colonne sonore. Il musicista Antonio Gramentieri, leader de “I Sacri Cuori”, ci racconterà, sulla base della sua  esperienza personale, come nascono le musiche per un film; mentre il critico musicale Maurizio Principato parlerà della tradizione e dell'influenza nel cinema delle grandi colonne sonore italiane.

Il festival è organizzato dal circolo del cinema Sogni e dalla Uicc con il patrocinio e il contributo del ministero per i Beni e le attività culturali, in compartecipazione con il Comune di Ravenna - assessorato alla Cultura e con il prezioso contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Il circolo Sogni ringrazia Ravenna Teatro per l'ospitalità,  l'amicizia e lo storico supporto logistico e professionale. Ringrazia la sempre più nutrita squadra di volontari e amici che forniscono un contributo fondamentale alla realizzazione della manifestazione. I membri del Circolo Sogni: Davide Vukich, Roberto Artioli, Federica Bacchilega, Andrea Capucci, Serena Dal Monte, Francesco Della Torre, Luigi Distaso, Giampaolo Fenati, Elisabetta Fusconi, Agostino Galegati, Stefania Luzietti, Federica Montani, Matteo Papi, Rosanna Ricci, Walter Ricci.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • La notte di Patti Smith: la Sacerdotessa del Rock all'Alighieri

    • 4 dicembre 2019
    • Teatro Alighieri
  • Una serata con Manuel Agnelli: il frontman degli Afterhours in concerto all'Alighieri

    • 26 novembre 2019
    • Teatro Alighieri
  • Niccolò Fabi torna in tour e parte da Ravenna

    • 1 dicembre 2019
    • Teatro Alighieri
  • Mosaici di Lego: gli 800mila mattoncini di Riccardo Zangelmi in "Forever young"

    • dal 5 ottobre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento