Il neurochirurgo ravennate Arnaldo Benini presenta il suo ultimo libro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

Caffè letterario il 3 aprile, alle ore 21 all'Ala D'oro, ospita il neurochirurgo ravennate Arnaldo Benini che presenterà il suo ultimo libro, "Neurobiologia del tempo" (Raffaello Cortina Editore). Per i neurobiologi il tempo sembra essere solo un'illusione, un'invenzione del nostro cervello: in fondo chi ha mai visto un minuto? Arnaldo Benini, neurochirurgo e autore del recentissimo libro "Neurobiologia del tempo", ci accompagnerà nei paradossi percettivi del tempo. Che cosa è il tempo? Come facciamo a sentirlo? E come fa il nostro cervello a misurarlo? Perché quando siamo ad una festa il tempo sembra volare e invece quando siamo fermi al semaforo il tempo sembra dilatarsi? Noi sentiamo trascorrere il tempo, ci posizioniamo in continuazione dentro un concetto di passato-presente-futuro. Quello che siamo noi ora, nel presente, è un intreccio tra un vissuto passato e le nostre proiezioni nel futuro.

Questa linearità ci definisce, ma forse è solo il frutto di un'illusione? Esistono patologie che alterano la percezione del tempo. È quindi possibile identificare una struttura nel nostro cervello capace di misurare il tempo? Insomma, alla fine, il tempo è solo un'invenzione del nostro cervello? Nel volume Benini si interroga sul tempo e su quei meccanismi che, studiati dalle neuroscienze cognitive dalla metà del XIX secolo, servono a comprenderne il senso. Nel volume Benini si interroga sul tempo e su quei meccanismi che, studiati dalle neuroscienze cognitive dalla metà del XIX secolo, servono a comprenderne il senso.

I più letti
Torna su
RavennaToday è in caricamento