"Dalla balena blu al cyberbullismo", un incontro su tutti i pericoli del web per i giovani

L’attenzione sarà posta sul forte incremento dei fenomeni pericolosi di internet, principalmente collegati ai social network e alla messaggistica istantanea più comune

Mercoledì 20, alle 18, all’Its Oriani di Faenza il dottor Andrea Bilotto, insieme al dottor Jacopo Casadei, psicologo del lavoro, incontrerà genitori e docenti dell’Istituto per approfondire il ruolo che ha internet e i social media nelle vite dei più giovani, specie quando possono diventare strumenti di abusi, segnando a lungo termine le vite di coloro che si trovano vittime del bullismo digitale.

L’incontro, dal titolo ‘Dalla balena blu al cyberbullismo’, è al centro di un’azione più specifica in sinergia proprio con Bilotto, che collabora per uno sportello d’ascolto efficace e partecipato e per il contrasto al fenomeno del cyberbullismo. Lo psicologo torinese, dal ricco curriculum centrato su argomenti delicati come quelli del cyberbullismo e della educazione alla salute, ha all’attivo alcuni testi sulla genitorialità ("Dal Cyberbullismo alla Dipendenza Online", 2016 e "Genitori social ai tempi di Facebook e Whatsapp", 2014) e muoverà dalle caratteristiche del bullismo tradizionale in un’ottica sistemica, per approdare all’analisi del cyberbullismo e delle sue principali forme e manifestazioni nei giovani, tracciando così piste di lavoro valide, per docenti e genitori, su come educare gli studenti a contrastare il fenomeno. Accanto ai chiari aspetti positivi dell’accessibilità comoda e continua ad internet, l’attenzione sarà posta sul forte incremento dei fenomeni pericolosi di internet, principalmente collegati ai social network e alla messaggistica istantanea più comune, che proprio per la loro intrinseca caratteristica di pervasività offrono ad un consistente gruppo di persone malintenzionate la possibilità di raggiungere le proprie vittime ovunque e a qualunque ora del giorno e della notte. Ecco dunque in forte aumento i fenomeni del cyberbullismo, del sexting e dell’adescamento online, che vanno a colpire soprattutto le fasce degli adolescenti e dei giovanissimi adulti, vittime anche per loro stessa scelta: troppe ore passate sul web e troppa confidenza con le conoscenze online. Senza dire della prepotenza, degli insulti e della denigrazione quali aspetti più deleteri che il cyberbullismo ha in comune con il bullismo tradizionale. L’Its Oriani non è nuovo nel promuovere interventi di questa particolare tipologia, puntando sul valore indispensabile della prevenzione, le cui basi sono in un’efficace informazione ed educazione, assicurata fondamentalmente dalla famiglia e dalla scuola.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Picco di enterococchi in mare: scatta il divieto di balneazione

  • Finge un problema all'auto e blocca le due presunte ladre d'appartamento

  • Tenta di colpire un motociclista ma il poliziotto si lancia nella sua auto dal finestrino: in manette

  • Precipita dal balcone di un hotel: ragazzino in ospedale in gravi condizioni

Torna su
RavennaToday è in caricamento