Due architetti e un SigarOne: un progetto di riqualificazione che coinvolge tutta la città

Giunge al terzo appuntamento la rassegna “I Sabati del Moog”, curata da Ivano Mazzani, che sabato 24 novembre, sempre alle ore 18.00, prevede un appuntamento caro alla città. Infatti insieme agli architetti Emilio Rambelli e Giovanni Mecozzi si discuterà del progetto “SIGARONE: un possibile recupero leggero. Una nuova strada e un nuovo futuro possibile per il magazzino Ex Sir”. 

La Darsena di Ravenna è da anni oggetto di un esteso programma di recupero urbano volto a convertire e riqualificare gli edifici industriali per usi urbani, con lo scopo di “ricucire” e ridefinire l'area. E proprio in questo contesto si riapre il progetto di riconversione del cosiddetto “SigarOne”, un'opera a metà fra la riqualificazione delle periferie e la rigenerazione urbana delle ex fabbriche o siti industriali. 

Il SigarOne fu realizzato alla fine degli anni ‘50 come magazzino di stoccaggio concimi dello stabilimento SIR (Società Interconsorziale Romagnola, impegnata nella produzione e commercializzazione di prodotti chimici per l’agricoltura). Le sue imponenti dimensioni (una superficie coperta di circa 5.000 mq per un’altezza massima di 17,5 metri), la posizione baricentrica che l’edificio occupa rispetto al quartiere e il suo passato fanno del SigarOne un grande valore per la città, in quanto portatore di memoria.

Proprio questo suo status di “emblema cittadino” ha portato gli architetti Emilio Rambelli e Giovanni Mecozzi di Nuovostudio a iniziare un complesso progetto di recupero. Un piano che ha portato lo studio di architettura a vincere nel 2014 il premio IQU nella sezione "Rigenerazione e recupero urbano".

Nuovostudio nasce a Ravenna nel 2000 per opera dei soci fondatori Gianluca Bonini e Emilio Rambelli, ai quali si affianca Giovanni Mecozzi che coordina l’attività di Francesca Ancarani, Carmen Minafra, Angelo Ciccolo e Andrea Guardigli, Grazia Poli.
L’attività professionale dello studio, che spazia dall’urbanistica all’architettura d’interni, ha ricevuto numerosi riconoscimenti, fra i quali: la pubblicazione di Casa AG, di Casa Ruggini e del Palazzo degli Affari, in Ravenna, nell’Almanacco dell’Architettura Italiana di Casabella (nel 2001, nel 2006, e nel 2008); il riconoscimento, nel 2012, da parte dall’Istituto Beni Culturali dell’Emilia Romagna, della Raccolta Lercaro di Bologna come opera di architettura tra le migliori dieci realizzate in regione tra il 2000 e il 2010. La selezione della sede della Tozzi Industries di Ravenna e della boutique Giuseppe Zanotti di Londra li ha portati tra i finalisti del “The Plan Award 2014” e, sempre nel 2014, al premio IQU per il progetto di recupero dell’Ex Magazzino SIR nella Darsena di Città di Ravenna.

L'appuntamento è a ingresso libero.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • "Apriti cielo", le confessioni minime di due steward al servizio di Sua Maestà

    • Gratis
    • 23 luglio 2020
    • Sala Malva Nord

I più visti

  • "Lo chiamavano Trinità": i 50 anni del cult e le sue poco conosciute origini lughesi

    • solo oggi
    • 4 luglio 2020
    • Arena del Carmine
  • Il tour di Francesco de Gregori fa tappa a Cervia per un concerto

    • 25 luglio 2020
    • piazza Garibaldi
  • "Potente di Fuoco e altri disegni”. A palazzo Rasponi le opere di Ericailcane

    • Gratis
    • dal 6 giugno al 12 luglio 2020
    • Palazzo Rasponi dalle Teste
  • Tornano a Cervia "I Mille di Sgarbi"

    • Gratis
    • dal 4 al 12 luglio 2020
    • Magazzini del Sale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento